Jp Morgan batte le attese, la corsa di Wall Street può proseguire

A
A
A
di Luca Spoldi 14 Luglio 2016 | 15:14
I ricavi da trading superano le attese e compensano il calo dell’investment banking e l’andamento deludente dei prestiti. Il titolo sale come pure gli indici di Wall Street

JP MORGAN AIUTA WALL STREET A CORRERE ANCORA – La trimestrale di Jp Morgan batte le attese e consente a Wall Street di continuare la sua corsa verso nuovi record storici, col Dow Jones che segna +0,86%, l’S&P500 in rialzo dello 0,60% e il Nasdaq a +0,75%. La prima banca Usa per valore degli asset ha chiuso il secondo trimestre dell’anno con un utile per azione di 1,55 dollari, 8 centesimi di dollaro in più delle aspettative di consenso degli analisti, così il titolo sale del 2,56%.

UTILE NETTO CALA MENO DEL PREVISTO – Il risultato netto è pari a 6,20 miliardi di dollari, in calo da 6,29 miliardi di dollari dello stesso periodo dell’anno passato. A sorprendere positivamente sono i ricavi da trading risultati pari a 3,96 miliardi contro i 3,57 miliardi attesi in media dagli analisti. Meno brillante l’attività di prestito: il margine d’interesse è infatti risultato pari al 2,25%. Infine i ricavi della divisione investment banking sono calati del 15% a 1,49 miliardi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

La storia della nonnina “in guerra” con JP Morgan

Jp Morgan, dipendenti in ufficio a NY entro il 21 settembre

Banche Usa: studio segnala aumento insoddisfazione della clientela

NEWSLETTER
Iscriviti
X