Piazza Affari dimezza il rialzo visto in mattinata

A
A
A

Piazza Affari chiude in rialzo dello 0,5%, lontano dai massimi intraday a causa della prudenza di Wall Street. Tra le blue chip del listino corre Unicredit, giù Eni.

Luca Spoldi di Luca Spoldi24 agosto 2016 | 15:37

UNICREDIT ANCORA PROTAGONISTA – Tra le blue chip prosegue la corsa di Unicredit (+7,56%), tra indiscrezioni di possibili cessioni e attese per la definizione del piano industriale del gruppo. Molto bene anche Bpm, Intesa Sanpaolo e Bper, tutte sopra i due punti percentuali di guadagno a fine giornata, livello sfiorato anche da Ubi Banca.

ENI, UNIPOLSAI E POSTE ITALIANE IN CALO – Per tutti i titoli finanziari gli investitori guardano a possibili nuove fusioni e acquisizioni a breve, ipotesi che in mattinata hanno anche lambito titoli come Leonardo Finmeccanica. In frenata oltre a Eni e A2A anche Poste Italiane, UnipolSai e Stmicroelectronics, tutte in rosso di poco più di un punto al termine della seduta regolare di Piazza Affari.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Polizze ora in bolletta con luce e gas

Borse avanti piano, la Yellen indebolisce il dollaro

Titoli petroliferi: non è ancora il caso di indulgere nell’ottimismo

Petrolio sui minimi a 7 mesi, scattano vendite su Saipem, Eni e Tenaris

Notizie positive dall’Iran per Eni, che recupera in borsa

Petrolio riparte, Russia e Arabia Saudita pronte a estendere i tagli produttivi

Piazza Affari chiude in rialzo grazie a Mps ed Eni

Eni e Mps illuminano la giornata di Piazza Affari

Opec: il mercato crede nell’accordo e il petrolio riparte

Petrolio sottotono nonostante i dati Usa, difficile intesa in seno all’Opec

Piazza Affari chiude a +1%, grazie ai titoli finanziari e petroliferi

Petrolio sopra i 47 dollari al barile, corrono Eni, Saipem e Tenaris: durerà?

Petroliferi sotto pressione, le major tagliano gli investimenti

Borse europee in frenata, ancora male Deutsche Bank

Borse europee in prudente recupero, restano in rosso i petroliferi

Petrolio prova rimbalzo, ma i titoli del settore restano prudenti

Piazza Affari, tornano acquisti sui titoli finanziari

Borse europee interrompono il rialzo, pesano trimestrali e tensione

Da Eni a ConocoPhilips, la stagione delle dismissioni sta partendo

Petrolio: niente accordo a Doha, scattano le vendite

Borse europee in moderato recupero, grazie a petroliferi e finanziari

Borsa di Milano avanti piano, Eni e Saipem subito in luce

Borse: segnali positivi dall’Asia all’Europa

Scorte petrolifere ai massimi negli Usa, ma Eni e Saipem recuperano

Il petrolio rimbalza dai minimi a 13 anni

Europa ancora in calo, pesano Cina e petrolio

Produttori auto indietro tutta sui listini europei

Eni, Saipem e Tenaris in rosso nonostante risalita petrolio

Parigi e Francoforte accelerano al rialzo

Yoox, Unipol e Mediaset corrono, ma i petroliferi frenano gli indici di Milano

Il calo del petrolio non pesa su Eni e Saipem, per ora

Solo Eni e UnipolSai si salvano dal rosso a Milano

Indici in calo, Milano fa eccezione

Ti può anche interessare

Fitch salva (per ora) lo spread

Lo spauracchio del giudizio di Fitch sui conti dell’Italia questa volta non fa così paura. Il ...

Spread, la corsa non si ferma

Resta elevata la tensione nei mercati globali dopo l’innalzamento dei dazi USA dal 10 al 25% s ...

State Street GA: “La crescita del mercato azionario dovrebbe continuare”

State Street Global Advisors, divisione di asset management di State Street Corporation (NYSE: STT), ...