Tinaba, in 3 anni bruciati 20 milioni

A
A
A

La app di pagmenti digitali lanciata da Arpe chiude anche il 2018 in perdita. Che si aggiunge ai precedenti passivi.

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino25 giugno 2019 | 08:30

Tre anni di attività, oltre 20 milioni di euro di perdite.

Stenta a decollare Tinaba, l’app lanciata nel 2016 da Sator, il fondo di private equity che fa capo a Matteo Arpe (nella foto) insieme alla sua Banca Profilo, che vuole porsi come nuova frontiera dei pagamenti digitali e che nel 2018 ha stretto un accordo con la cinese Alipay. Ma il bilancio 2018, approvato poche settimane fa dagli azionisti, si è chiuso con una perdita di 9,3 milioni peggiore di quella di 7,7 dell’anno precedente e che si aggiunge a quella di 3,3 milioni del 2016. Anche il passivo dello scorso anno è stato rinviato a nuovo.

Tinaba, pur considerabile dal punto di vista tecnico ancora in fase di start-up, sta costando molti agli azionisti. Infatti dopo gli aumenti di capitale del 2018, che hanno consentito di iscrivere a bilancio una riserva sovrapprezzo azioni di quasi 7 milioni, quest’anno sono previste ulteriori ricapitalizzazioni – alcuni delle quali già sottoscritte – per circa 15 milioni tra valore nominale e sovrapprezzi delle nuove azioni. Nel consiglio d’amministrazione di Tinaba con l’assemblea che ha approvato il bilancio, è entrato fra gli altri, Luca Arpe, cugino di Matteo che è amministratore delegato.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Tinaba e Banca Profilo, RoboAdvisory per conquistare i millennial

Tinaba spiega come si diventa “Migliore Startup Fintech”

Con Tinaba si fa benzina con lo smartphone

Ti può anche interessare

Brexit, rinvio indigesto per l’Unione europea

Dopo una telenovela durata diversi mesi, alla fine i ventisette Paesi dell’Unione europea hanno da ...

Mercati, quanto corrono oro e petrolio

Oro nero e oro giallo in ripresa. Come riporta Milano Finanza, ieri le quotazioni del petrolio sono ...

Banca Generali promossa dagli analisti

Raccomandazioni di acquisto per le azioni della società guidata da Gian Maria Mossa, dopo l’appro ...