Azimut, ecco perché ha aumentato (e aumenterà) gli utili

A
A
A
Andrea Telara di Andrea Telara 6 Febbraio 2020 | 12:08
L’analisi di Mediobanca sul titolo della società fondata da Pietro Giuliani. Alzato il prezzo obiettivo ma il rating resta neutrale.

Margini operativi più alti,  costi del personale sotto controllo, una migliore struttura delle commissioni. Sono alcuni dei fattori che hanno permesso ad Azimut di raggiungere nel 2019 un utile migliore del previsto, come annunciato alla convention di Montecarlo dal suo fondatore, Pietro Giuliani (si veda qui la notizia). Anche per queste ragioni Gian Luca Ferrari, analista di Mediobanca, ha alzato il prezzo obiettivo (target price) sulle azioni della società: dal precedente 19,7 euro, il target price è salito a 24 euro. Il rating di Mediobanca resta però neutrale, per alcune ragioni che vengono esposte in un report pubblicato oggi. Innanzitutto, il titolo ha già corso molto nell’ultimo anno e, secondo Ferrari,  non sarebbe sorprendente se azionisti importanti come il fondo Penisnsula o soci di rilievo riuniti in Timone Fiduciaria prendessero in considerazione l’idea di monetizzare il loro investimento in Azimut.

In secondo luogo, Ferrari ritiene che non sia priva di rischi la decisione di Azimut di puntare sugli investimenti alternativi e illiquidi (quelli nell’economia reale con Azimut Libera Impresa), soprattutto in questa fase avanzata del ciclo economico, in cui i collocamenti in borsa e i potenziali target tra le aziende italiane non quotate potrebbero cominciare a scarseggiare.  Infine, l’analista di Mediobanca sostiene che Azimut sia una delle reti più care, con una differenza nei costi per i clienti di 49 basis point rispetto a Banca Generali e di 54 basis point su Fineco.

A parte queste premesse, Mediobanca ritiene che il recente aumento dell’utile sia frutto di diverse azioni manageriali all’interno di Azimut che hanno dato i loro frutti. In particolare, tra i fattori che hanno spinto i profitti, c’è stato il repicing delle commissioni, per compensare la rimodulazione delle fee di performance, effettuata per stare in linea con le nuove regole. Mediobanca ha di conseguenza alzato del 17% le sue stime sull’utile per azione di Azimut nel 2020, portandolo a 1.81 euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Pro capite, a maggio i migliori cf sono di Fideuram

Azimut, grande mossa sui Private Investment

Fineco e Azimut, le reti più scalabili

Azimut pesca un asso nel Private

Reti e consulenti, dopo la fase 1 è arrivato il momento delle pagelle

Azimut, la corporate advisory per consulenti e imprese

Azimut, la raccolta prosegue positiva anche a maggio

Azimut, l’alternativo al passo con le start up

Azimut: tra religione ed elicotteri, le domande impossibili a Giuliani

Azimut, un nuovo successo per il corporate finance

Azimut e gli Escalona, quando la consulenza è una tradizione di famiglia

Investimenti, 6 strategie dei big delle reti a confronto

Azimut, una mossa per la crescita sociale

Reti, dopo il Covid-19: Azimut, la coscienza sostenibile

Reti, dopo le trimestrali è il momento dei confronti

Giuliani (Azimut): niente paura per l’utile

Consulenti, ecco i fondi delle reti che possono aiutare l’Italia

Azimut, dove investono i suoi clienti

Azimut, la raccolta regge anche ad aprile

Azimut, arrivano dividendo, buy-back e whitewash

Azimut, accelerata sul fintech

Azimut, Giuliani e soci pronti all’azione

Azimut, a marzo raccolta in positivo e ok al dividendo

Azimut, quando il consulente ti trova la mascherina

Azimut, i compensi ai top manager

Azimut lancia un nuovo strumento per aiutare le attività commerciali

Azimut sempre più in prima linea contro il Coronavirus

Azimut, il Coronavirus non ferma Timone Fiduciaria

Reti, basta slogan. La verità messa a nudo sui giovani consulenti

Coronavirus, un virus per le reti

Doris, Giuliani e Foti: i big delle reti contro le paure di cf e clienti

Azimut, utile record e obiettivi per ora confermati

Azimut, anche per Bufi ci vuole consulenza

Ti può anche interessare

Pictet AM: “La recessione è nei prezzi, ma non nei fondamentali”

Il contesto attuale è caratterizzato da una perdurante debolezza delle economie globali cui fa da c ...

IWBank, un webinar per i clienti sulla finanza comportamentale

E’ in programma per oggi 4 maggio alle 18:30 un webinar di IWBank, RISERVATO AI SOLI CLIENTI dal ...

Bancari, ecco gli aumenti in arrivo

Tra 130-140 euro mensili lordi in tre anni per uno sportellista fino a oltre 255 euro per un quadro ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X