Finmeccanica rinegozia la linea di credito revolving quinquennale. I target tecnici del titolo

A
A
A
di Finanza Operativa 6 Luglio 2015 | 15:56

Finmeccanica (che al momento perde l’1,70% circa a Piazza Affari) ha sottoscritto la rinegoziazione della linea di credito revolving in essere. La rinegoziazione prevede il pagamento di un margine di 100 punti base sopra l’Euribor, in riduzione di 80 punti base rispetto alle precedenti condizioni. E’ stata inoltre ridotta la dimensione a 2 miliardi di euro, rispetto ai 2,2 miliardi della precedente, ed estesa la scadenza a luglio 2020, anno peraltro attualmente libero da impegni di rimborso sul mercato dei capitali. La linea non risulta utilizzata né al 31 dicembre 2014 né al 30 giugno 2015.

In linea con la strategia finanziaria del gruppo, la rinegoziazione produrrà nel prossimo quinquennio un significativo risparmio di oneri finanziari e conferma il progressivo alleggerimento delle esigenze di finanziamento del capitale circolante, coerentemente con gli obiettivi del Piano Industriale. La linea di credito continuerà ad assicurare per i prossimi 5 anni una fonte di liquidità bancaria in linea con le aspettative del mercato finanziario, incluse le agenzie di credit rating.

Dal punto di vista tecnico il titolo Finmeccanica potrebbe disegnare un doppio minimo ascendente considerando i minimi intraday del 18 luglio a 10,57 euro e quello regitrato oggi a quota 10,885. Una figura che favorirebbe un prossimo recupero dei corsi verso 11,25 euro in prima battuta e poi verso 11,45. Attenzione però: è essenziale posizionare uno stop loss a quota 10,885.       G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo

Fnc graf

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Borse internazionali: il punto tecnico di Alessandro Aldrovandi

Piazza Affari ancora incastrata in trading range

Mercati: per Fib, Dax ed Euro Stoxx 50 future oggi il rollover su dicembre

NEWSLETTER
Iscriviti
X