Automotive in ripresa. Gli strumenti per approfittarne a Piazza Affari

A
A
A
di Finanza Operativa 17 Febbraio 2016 | 16:00

Buona partenza nel 2016 per il comparto automobilistico in Europa, nonostante resti fragile la situazione economica e i mercati finanziari siano volatili. Come l’anno scorso, secondo le rilevazioni  dell’Unrae, a gennaio è stato superato il milione di immatricolazioni, registrando la ventinovesima crescita consecutiva mensile. Bene soprattutto i cinque mercati maggiori, in particolare Italia (+17,4%) e Spagna (+12,1%). E secondo Acea le immatricolazioni dell’Europa a 28 Paesi dovrebbe chudere l’anno 2016 in crescita del 2 per cento.

Uno scenario che dovrebbe favorire una decisa inversione di rotta dell’indice di riferimento del settore STOXX Europe 600 Automobiles & Parts, che al momento lascia ancora sul campo quasi il 18% da inizio anno ma che dal minimo dello scorso 11 febbraio ha recuperato circa il 10 per cento. Un movimento che dal punto di vista tecnico ha riportato il paniere al di sopra della resistenza statica di breve-medio periodo posta a quota 450 punti e che potrebbe favorire un prossimo ulteriore allungo. In quest’ottica, i prossimi obiettivi sono individuabili in area 490 in prima battuta e, successivamente, in zona 512/516. Fondamentale però posizionare uno stop loss all’eventuale cedimento di quota 450.

Come sfruttare questo scenario? A Piazza Affari è disponibile, per esempio, l’Etf  Lyxor Ucits Stoxx Eu 600 Auto&Parts oppure attraverso due certificati emessi da Unicredit (DE000HV4A0C7 e DE000HV4A5H5).

Clicca sul grafico dello Stoxx Auto & Parts per ingrandirlo

Stoxx auto

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Auto, ecco come crescerà la domanda mondiale

Frena il settore auto soffre. Ma la ripresa sarà pronta

Il settore auto accelera. I target e gli Etf sull’EuroStoxx settoriale

NEWSLETTER
Iscriviti
X