Dax ad alta volatilità. Superati ieri 13 target al rialzo e al ribasso

A
A
A
di Finanza Operativa 11 Marzo 2016 | 09:00

nella giornata della Bce alta volatilità per il future sul Dax, ma nessun trend certo. Ieri, il derivato, dopo un avvio a 9. 720 punti, si è impennato subito dopo la Bce fino a 9.995 punti, poi è crollato a 9.394 punti e chiudendo a 9.509 punti. E stamattina il future si sta muovendo in area 9.640. Ancora una volta, quindi, il derivato rimane sotto la resistenza statica di 9.860. Ieri intanto è stato raggiunto il 13esimo target al rialzo e quindi superato anche il 13esimo al ribasso. Lo Stocastico veloce si sta già scaricando ed è vicino alla fascia di ipervenduto, già al di sotto della trigger line. Mentre la media mobile a 21 ora passa ora a 9.503 punti.
Dal punto di vista tecnico, lo scenario rimane ancora neutrale. Il ritorno al di sopra di 9.700 (con step intermedi a 9.665 e 9.680) aprirebbe nel frattempo spazi di recupero verso 9.720 e 9.740, poi 9.760, 9.780 e 9.800; quindi a 9.815, 9.830, 9.845 e di nuovo verso la resistenza a 9.860; infine a 9.880 e 9.900; infine a 9.925, 9.940, 9.960, 9.980 e 10.000 punti. Per contro, il cedimento di 9.600, avvierebbe una fase di discesa in direzione di 9.580, 9.565, 9.550, 9.530, 9.515 e 9.500 punti. Infine a 9.485, 9.470, 9.460, 9.445, 9.430, 9.415 e 9.400 punti. M.M.
Ger30Mar16Daily

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X