Real Estate USA: vendite in diminuzione e prezzi in aumento

A
A
A
di Finanza Operativa 29 Agosto 2016 | 15:30

Nonostante le alte temperature di luglio, le vendite immobiliari statunitensi si sono “raffreddate” dopo giugno. Lo rileva l’ultima indagine RE/MAX sul mercato USA. Le vendite di luglio sono crollate in ben 49 delle 53 città americane analizzate dell’8,8% a luglio e del 13,1% da giugno. Negli ultimi sette anni, la media della diminuzione da giugno a luglio è stata di 8,2%. Il prezzo di vendita mediano è calato leggermente da giugno a $225.000, più basso del 3% rispetto a giugno e del 16,6% rispetto all’anno scorso. Nel frattempo, i giorni medi sul mercato sono scesi a 53, un giorno in meno rispetto alla media registrata a giugno e quattro giorni in meno rispetto all’anno scorso.

Nelle 53 aree metropolitane coinvolte nell’indagine condotta da RE/MAX a luglio, il numero degli immobili venduti è sceso dell’8,8% rispetto allo scorso anno, ed è stato inoltre del 13,1% minore rispetto al mese di giugno. Negli ultimi sette anni, la media del calo da giugno a luglio è stata di 8,2%. Nonostante il trend, quattro aree analizzate hanno registrato vendite maggiori rispetto all’anno scorso, tra cui Providence, RI +3,7%, Boise, ID +2,1%, Raleigh-Durham, NC +1,4%, e Albuquerque, NM +0,2%.

A luglio, il prezzo mediano di vendita degli immobili venduti nelle 53 aree analizzate è stato di $225.000, minore dell’1,3% rispetto a giugno e maggiore del 4,7% rispetto al prezzo mediano del mese di luglio 2015. Luglio è stato il 53esimo mese consecutivo senza un calo del prezzo mediano dall’anno scorso.

L’aumento del 4,7% dei prezzi continua anche quest’anno. Tra le 53 aree intervistate, solo tre hanno registrato un calo dei prezzi. Due non hanno visto cambiamenti e le restanti 48 hanno registrato prezzi maggiori rispetto allo scorso anno, 10 con percentuali a doppia cifra tra cui Honolulu, HI +14,8%, Orlando, FL +14,4%,  Nashville, TN +14,0%, Tampa, FL +13,0%, Denver, CO +12,2% e Portland, OR +11,3%.

A luglio la media dei giorni sul mercato delle case vendute è stata di 53 giorni, un giorno in meno rispetto alla media di 54 registrata a giugno 2016 e giugno 2015. Giugno e diventa il 40esimo mese consecutivo con una media di circa 80 giorni sul mercato.

Il numero degli immobili in vendita a maggio è stato del 3,0% inferiore rispetto a giugno e del 16,6% inferiore rispetto ad luglio 2015. Basata sul tasso di immobili in vendita a luglio, l’offerta mensile di immobili è stata di 3.5, dato più o meno identico all’anno scorso (3.2) e al mese di giugno di quest’anno (3.9). Un’offerta di immobili a 6.0 rappresenta un mercato in equilibrio tra acquirenti e venditori. Il numero delle città con un’offerta inferiore a 2.0 è cresciuta in modo significante. Si sono registrate 5 metropoli sotto il 2.0 che dovrebbero rimanere stabili, in diminuzione dagli 8 di giugno. In queste città troviamo Denver, CO 1.4, Seattle, WA 1.4, San Francisco, CA 1.5, Portland, OR 1.8 e Omaha, NE 1.9.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X