Il Fib torna in trading range

A
A
A
di Finanza Operativa 10 Settembre 2015 | 17:37

Il Fib, il future sull’indice Ftse Mib, è stand-by. Dopo il falso segnale rialzista di ieri (almeno limitante all’intraday) con i corsi che avevano sfiorato la resistenza i zona 22.500 e poi respinti al di sotto della media mobile a 21 sedute a quota 22.100, il derivato è rimasto oggi a oscillare introno ai 21.900 punti favorendo così la continuazione del tranding range iniziato lo scorso 27 agosto.

Operativamente, è possibile di conseguenza un prossimi sviluppo del movimento laterale in atto con obiettivi, al rialzo fino a quota 21.300 e al ribasso fino al test del supporto in zona 21.500. Difficile invece prevedere, per lo meno nel breve termine, un prossimo forte movimento all’insù o all’ingiù dei corsi visto anche il progressivo appiattimento dei principali indicatori e oscillatori tecnici. G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo

Fib

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Il Fib conferma il sorpasso della trendline discendente

Fib al test della media mobile a 21 giorni

Fib in stand-by a ridosso dei 22.000 punti in attesa delle parole della Yellen

NEWSLETTER
Iscriviti
X