Raccomandazioni di Borsa degli analisti: i Buy di oggi da Anima a WeBuild

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 16 Giugno 2021 | 11:00

Banca Akros valuta buy:

Saes con prezzo obiettivo di 27,70 euro (a detta del management il turnover nel secondo quarter è stato decisamente positivo), Salcef con target price di 16 euro (possibile coinvolgimento nel progetto della ferrovia ad alta velocità tra Dallas e Houston) e Stellantis con fair value di 18,40 euro (ha annunciato ai sindacati che l’organizzazione produttiva a Melfi sarà “rivoluzionata”, accelerando il passaggio all’elettrico a partire dallo stabilimento lucano, secondo la Uilm).

Giudizio accumulate inoltre per Atlantia con obiettivo di 18,50 euro (il consorzio Cdp-Macquarie-Blackstone ha concordato un lock-up di 5 anni per l’investimento in Aspi) e Italgas con target di 6 euro in scia al business plan al 2027.

Intesa SanPaolo assegna un buy a:

Anima Holding con fair value di 5,30 euro (il Cda di Mps ha dato mandato al management per l’analisi e la potenziale negoziazione del rafforzamento della partnership in essere con Anima Holding nel settore del risparmio gestito), Equita Group con obiettivo di 3,90 euro in scia al lancio dell’Equita Smart Capital – ELTIF e Stellantis con target di 19,90 euro.

Giudizio add inoltre per Enel con fair value di 9,70 euro (parziale rifinanziamento dei bond).

Bestinver giudica buy:

Webuild con target price di 2,20-2,40 euro (firmato il contratto definitivo, del valore di 16 miliardi di dollari, con la società Texas Central per realizzare la ferrovia ad alta velocità tra Dallas e Houston).

Equita assegna un buy a:

A2a con prezzo obiettivo di 1,90 euro (accettata la proposta di fusione dai comuni azionisti di Lgh), Danieli con target price di 23,70 euro (nuovo ordinativo per la divisione plant-making dalla Russia), Cir con obiettivo di 0,65 euro (rumour di interesse da parte di Ori Martin per Sogefi, smentiti però da Cir), Eni con fair value di 11,80 euro (nuova scoperta nel Mare del Nord), Italmobiliare con obiettivo di 41 euro (annunciato investimento di 75 mln di euro nel nuovo fondo di Clessidra), Poste Italiane con target di 13 euro (emissione di un bond perpetuo ibrido callable da 750 mln di euro) e Telecom Italia con fair value di 0,51 euro (ricorso di Tim ad Agcom contro l’iniziativa commerciale di Sky per fidelizzare i clienti che seguono il calcio).

Mediobanca valuta outperform:

Enav con target di 5,20 euro (nuovo contratto in Australia per Ids), Garofalo Health Care con obiettivo di 6,60 euro (prosegue il programma di buyback), Inwit con target di 13,60 euro (nuovo accordo per portare la copertura 5G tramite DAS nelle strutture sanitarie), Saipem con fair value di 2,80 euro (nuovo contratto per Wintershall), Seco con target di 4,25 euro (accordo con Laserwall), Snam con obiettivo di 5,15 euro (l’ad ha sottolineato che i costi dell’idrogeno verde potrebbero scendere a 2 euro al kg in cinque anni) e Stellantis con target di 21,30 euro (in via di emissione un bond in due tranche da 2,5 mld di euro).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X