Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Anima a Wiit

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 20 Gennaio 2023 | 11:00

Equita assegna un buy a:

Danieli con prezzo obiettivo di 32 euro (nuovo ordine per la divisione Plant-making dalla Cina), Enel con target price di 6,60 euro (la finalizzazione dei processi di vendita annunciati e la forte riduzione del debito di gruppo rimangono i catalyst principali), Leonardo con fair value di 12 euro (accordo per l’acquisto di elicotteri da parte dell’Austria), Mediobanca con obiettivo di 12 euro in vista della trimestrale in calendario il 9 febbraio, Newlat Food con target di 6,60 euro (fatturato preliminare 2022 in linea con le attese), Pirelli con fair value di 5,70 euro (i volumi di mercato stimati da Michelin per dicembre sono deboli soprattutto in Cina), Terna con obiettivo di 8,20 euro (secondo Donnarumma l’Italia può essere un hub energetico fra Europa e Africa), Tamburi Investment Partners con target di 11,70 euro in scia a una intervista de Il Sole 24 Ore a Roberto Ciceri, presidente e ad di Beta Utensili, società partecipata con una quota del 49%) e UniCredit con obiettivo di 15,60 euro (l’ad Orcel apre alla possibilità di una remunerazione per gli azionisti superiore a quella dello scorso anno).

Bestinver giudica buy:

Leonardo con target price di 10-11 euro (siglato un nuovo contratto con l’Austria per 18 elicotteri dal valore di oltre 300 mln di euro) e Telecom Italia con fair value di 0,68-0,78 euro (il nuovo piano industriale che sarà presentato al mercato il 14 febbraio).

Intesa SanPaolo valuta buy:

Anima Holding con prezzo obiettivo di 4,10 euro in scia a un recente roadshow del management a Zurigo, SanLorenzo con target price di 40,60 euro (ha scelto FinDynamic per il supporto finanziario), Seri Industrial con fair value di 11,60 euro, migliorato dai precedenti 10,90 euro e Wiit con obiettivo di 30 euro, alzato dai precedenti 29,40 euro in scia all’M&A del gruppo, specie in Germania.

Giudizio add inoltre per Azimut con target di 24,80 euro dopo l’indicazione degli obiettivi per i 2023, Generali con fair value di 19,40 euro (più interessata alla collaborazione con Iccrea nella bancassurance) e Snam con  obiettivo di 5,30 euro in scia al piano strategico al 2026.

Mediobanca assegna un outperform a:

Danieli con target di 26,80 euro (accordo tra Dri Italia e il consorzio dei produttori di acciaio italiano), Enel con fair value di 7 euro (prosegue con Public Energy Company of Greece la negoziazione per la vendita degli asset in Romania), Leonardo con obiettivo di 12 euro (l’Egitto potrebbe richiedere nuovi jet militare per l’addestramento), Stellantis con target di 21,10 euro (accordo con Terrafame per la supply chain) e Technoprobe con fair value di 9 euro (Intel cerca fondi pubblici per i suoi investimenti UE).

Credit Suisse giudica outperform:

Eni con target di 20 euro (inizio copertura titolo).

Kepler Cheuvreux assegna un buy a:

Azimut con fair value di 28 euro, migliorato dai precedenti 27 euro e Saras con obiettivo di 1,80 euro, alzato dai precedenti 1,45 ero.

Citi giudica buy:

Intesa SanPaolo con target di 2,70 euro, migliorato dai precedenti 2,65 euro, UniCredit con obiettivo di 16,40 euro, alzato dai precedenti 15,50 euro e Wiit con fair value di 30 euro, alzato dai precedenti 29,40 euro.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti