Come fare trading online con un mercato volatile

A
A
A
di Finanza Operativa 14 Marzo 2017 | 14:45

Sentiamo sempre più spesso parlare di trading e di broker per la gestione dei nostri investimenti, che possono avvenire direttamente online e in tempi sempre più ristretti. Oggi in questo articolo andremo a spiegare meglio che cos’è il trading online, e come approfittare di un mercato così volatile per il vostro primo investimento tramite piattaforma web.

Partiamo da questa base: non esiste un modo corretto per fare trading né per riuscire ad accumulare profitti in tempi brevi, senza alcuno sforzo o rischio. Nel momento in cui decidiamo di fare un investimento con il nostro denaro, dobbiamo mettere in conto che con il trading, così come con ogni altro strumento finanziario convenzionale, il rischio esiste e spesso è davvero elevato. Più il rischio aumenta, maggiori sono le nostre possibilità di profitto. E’ una legge del mercato standard, e non c’è bisogno di una laurea specialistica in Economia per capirlo. Bisogna provare, studiare grafici e leggere molte notizie finanziarie ed economiche. Le nuove piattaforme di trading online, vi danno una buona opportunità per sperimentare sul campo la vostra abilità con gli strumenti finanziari. Sfruttando queste leve economiche, potremo gestire a pieno il nostro investimento, senza dover perdere tempo in una banca tradizionale, che non vi garantirebbe comunque un profitto differente, ma che richiede tempo e molto più denaro da investire.

Questo è il motivo che spiega, almeno in parte, il successo del trading online con questo mercato. Attualmente stiamo attraversando una fase incredibilmente volatile, per il mercato e questo accresce in maniera davvero esponenziale le nostro opportunità di guadagno con il mercato azionario. Malgrado sui siti di informazione si parli sempre più spesso di mercato volatile, è bene stabilire alcuni punti prima di addentrarci nel discorso, in maniera più esaustiva. La volatilità di un bene, o di un titolo rappresenta la misura di correlazione tra variazione di rendimento del titolo rispetto a un mercato di riferimento. Questo tradotto in un linguaggio più semplice, vuol dire che in un mercato specifico misuriamo l’incertezza e il rischio associati ai cambiamenti nel valore di un’azione. Il prezzo di questa azione potrà quindi variare in entrambe le direzioni, ribassista o rialzista in un lasso di tempo molto ristretto.

Come dicevamo in precedenza, più aumentano i rischi di investimento, più ci sono opportunità di gestire al meglio il nostro investimento. Attualmente ci sono tutti i presupposti per poter dire che questo mercato continuerà questa fase per un tempo medio-lungo che potrebbe rilevarsi abbastanza fruttifero.  Per questo motivo andiamo a vedere come le new del mercato di trade.com stanno influenzando il mercato attuale. Il mese di febbraio è caratterizzato principalmente dai rapporti sugli utili trimestrali, che stanno offrendo davvero grandi opportunità di guadagno per quanto riguarda il trading online. In generale, a parte le materie prime, gli indici azionari statunitensi stanno vivendo una buona fase di mercato e questo, pur comportando dei rischi pare sia un buon momento per fare trading. L’importante è avere un minimo di dimestichezza con questo tipo di strumenti e scegliere il broker giusto su cui fare trading. La fase di negoziazione di un bene, è senza dubbio quella più stimolante ed essenziale, nel momento in cui andremo a fare trading. Il tempo a nostra disposizione per eseguire questo tipo di attività è davvero molto ristretto e varia da piattaforma a piattaforma. In genere ci sono 3 tipi di azione: quella a brevissimo tempo, che varia dai 30 ai 60 secondi, quelle a breve termine, che vanno dai 2 minuti ai cinque minuti, e quelle a lungo termine, su cui abbiamo in genere qualche ora per eseguire la nostra azione di trading.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Stop loss, stop garantito e trailing stop. Gli strumenti di gestione del rischio

Educazione finanziaria: perché oggi è più facile fare trading online

NEWSLETTER
Iscriviti
X