Jp Morgan Pb punta ancora sull’Europa

A
A
A
di Private 4 Aprile 2017 | 08:16

Sarah CataniaNonostante la crescita economica ampiamente sotto il potenziale e l’approssimarsi di nuove scadenze elettorali, Jp Morgan Private Bank rinnova la fiducia verso i listini europei. “Anche se il percorso dell’Unione Europea potrebbe essere accidentato da un punto di vista politico, l’economia europea sembra avere tutte le carte in regola per accelerare e offrire opportunità agli investitori nel 2017”, spiega Sarah Catania, responsabile per gli Investimenti Italia.
Negli ultimi sei anni, le stime di crescita degli utili per azione formulate a gennaio dagli analisti per i dodici mesi successivi hanno indicato una crescita del 10% circa in Europa. Tra il 2011 e il 2016, queste previsioni di crescita sono state progressivamente riviste al ribasso per chiudere l’anno in prossimità dello zero. “Di conseguenza”, riprende l’esperta, gli utili delle imprese europee sono ancora ben al di sotto dei massimi raggiunti di circa il 20%. Il 2017 potrebbe però essere diverso, dato che finora le revisioni al ribasso delle previsioni sono state limitate. “Per la prima volta da molti anni a questa parte, crediamo che per la crescita degli utili europei il potenziale di rialzo sia superiore al rischio di ribasso”, aggiunge Sarah Catania.

“In questo contesto, un certo grado di esposizione alle azioni europee sembra appropriato. È importante ricordare che la regione rappresenta circa il 20% del PIL mondiale e una percentuale analoga dei mercati azionari globali; evitarla completamente può avere dunque significative ripercussioni sulla performance dei portafogli”, osserva l’esperta. “L’incertezza è alta ma questo sembra essere riflesso nella sottoperformance registrata dai listini azionari della regione negli ultimi cinque anni. Per quanto possa sembrare prudente, aspettare di avere completa chiarezza potrebbe rivelarsi una strategia onerosa”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X