Vola il credito non bancario

A
A
A
Private di Private4 ottobre 2017 | 09:05

Da una parte la stretta delle banche nella concessione dei prestiti, dall’altra le nuove opportunità offerte dalle tecnologie e dall’innovazione normativa. Fatto sta che negli ultimi 5 anni le piccole e medie imprese italiane hanno ottenuto 35 miliardi di euro dai canali alternativi, come minibond, private equity, venture capital e crowdfunding.

Così, secondo Bankitalia, oggi il debito obbligazionario rappresenta circa il 12% di quello totale delle aziende, mentre a fine2o07 la quotaera al 6%. Insomma, raddoppia il ricorso al mercato e non si tratta certo di un aspetto negativo dato che la diversificazuibe riduce il profilo di rischio.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

IWBank, formazione all’ombra del Colosseo

Educational Tour 2018, è un ciclo di incontri organizzato da IWBank Private Investments, Banca de ...

Ab, è l’ora degli alternativi

Il settore immobiliare attraverso i Reit, le Mlp (Master Limited Partnerships) e le opzioni. Sono i ...

First Capital lancia Value First Sicaf

Si tratta di un veicolo di investimento focalizzato sulla crescita delle Pmi italiane eccellenti, ri ...