L’asset manager preferisce la private bank

A
A
A
Private di Private10 ottobre 2017 | 07:36

La possibilità di avere un ruolo di primo piano nei processi decisionali. Sembra questa la spinta maggiore che spiega il passaggio negli ultimi mesi di numerosi asset manager a banche private. L’ultima notizia in tal senso arriva da   Eric Roeleven (nella foto), che lascia Pictet, dove si occupava di gestione del risparmio, per passare a Lombard Odier, dove avrà la responsabilità dei rapporti con la clientela istituzionale .

Opererà nella sede di Zurigo, riportando al capo della divisione istituzionale  Jonathan Clenshaw , entrato nelle scorse settimane nella private bank elvetica.  Anche lui un ex-gestore, fino all’estate nell’organico di Deutsche Asset Management.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Colpo Keating per Bny Mellon

UBS sceglie il rainmaker asiatico

Rothschild, adesso tocca ad Alexandre

Ti può anche interessare

Indosuez WM unisce le forze con Capgemini

L'accordo porterà alla nascita di una piattaforma bancaria operativa e tecnologica unica nel suo g ...

L’australiana ANZ cede il wealth management

La banca riceverà 975 milioni di dollari in cash, e IOOF (Independent Order of Odd Fellows) divente ...

Banca Finnat disposta ancora a fare shopping

Nattino al Sole24Ore: “Stiamo crescendo per linee interne ma abbiamo le capacità per essere polo ...