M&G: In Europa tasso di disoccupazione vicino al 7%

A
A
A

Per l’esperto di reddito fisso della società di gestione britannica è importante monitorare il tasso di disoccupazione ma…

di Redazione29 ottobre 2010 | 14:00

Il tasso di disoccupazione dell’area euro è salito oggi a 10,1%, un livello che non veniva raggiunto dal luglio 1998. Ci chiediamo però se il mercato ponga troppa enfasi su questo dato”. E’ questa l’opinione di Anthony Doyle, retail fixed interest team di M&G Investments
“Di certo è sempre importante monitorare con attenzione i tassi di disoccupazione. È poco probabile che la domanda dei consumatori sia inflazionaria se il tasso di disoccupazione non solo non è prossimo, ma supera abbondantemente il livello compatibile con un tasso stabile d’inflazione (non-accelerating inflation rate of unemployment – NAIRU)” prosegue l’esperto “
Tuttavia, per la modalità di calcolo del tasso di disoccupazione, negli ultimi due anni Paesi come l’Irlanda e la Spagna hanno contribuito in maniera sproporzionata al deterioramento di questo indicatore, in rapporto alla dimensione di queste due economie all’interno dell’area. Per calcolare i dati sul mercato del lavoro dell’area euro, Eurostat somma semplicemente le serie degli stati membri. 

Il punto però sembra essere un altro, ossia che “È però diversa la modalità in cui Eurostat misura l’indice dei prezzi al consumo armonizzati (HICP), il cui calcolo comporta un elemento di ponderazione. Ad esempio, il peso della Germania nell’indice è 26%, mentre quello dell’Irlanda è solo 1,5%. Dall’inizio del 2008, il numero dei disoccupati in Spagna ha visto un aumento massiccio pari a 2,5 milioni di persone, mentre nell’area euro l’incremento è stato di 3,5 milioni in totale. Di conseguenza, la Spagna rappresenta il 73% dell’aumento di disoccupazione nell’area, superando notevolmente le dimensioni dell’economia spagnola in rapporto a quelle dell’economia europea. La Spagna rappresenta, infatti, circa il 13% dell’economia europea su parità di potere d’acquisto”. 

 

Questi calcoli mettono in evidenza che “escludendo i Paesi periferici europei, dal 2008 la disoccupazione in Europa è aumentata di 416.000 unità. Questo suggerisce un tasso di disoccupazione più vicino al 7% che al 10%. L’Europa periferica conta per circa l’90% dell’aumento di disoccupati in Europa dall’inizio del 2008. L’impatto è molto forte, considerando che in percentuale del PIL europeo, i Paesi periferici sono solo il 20% circa” conclude Doyle.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, ecco i migliori di Piazza Affari

Fondi, in Europa è già record

Fondi comuni, che stangata in dieci anni

Se i Pir vanno in vacanza, soffriranno anche i fondi mid e small cap Italia?

Più fondi e meno bond nel portafoglio degli italiani

Intesa Sanpaolo cede il suo 50% di Allfunds Bank per 900 milioni

Arriva il sito che ti dice come risparmiare sui costi di fondi e Sicav. Ecco come funziona

Raccolta, le polizze battono i fondi

BlackRock scalda i motori per l’Investment Tour 2017

Degroof Petercam: 5 buoni motivi per puntare sui bond corporate high yield in euro

Volete far centro in borsa? Puntate su titoli noiosi

La Brexit fa paura: disinvestimenti netti per 3,5 miliardi di sterline dai fondi inglesi in giugno

Fondi: non si arresta la fuga dagli azionari, ecco dove stanno andando i flussi globali

Azimut Trend Italia recupera parte del terreno perso da inizio anno

Plurima Junior Resources Fund termina giugno in grande rimonta

Assoreti, raccolta stabile a maggio

Fonditalia Euro Financials paga cara la Brexit

Gestielle Obiettivo Europa approfitta della volatilità per rimbalzare

Fondi aperti, 13 miliardi raccolti in un trimestre

Fonditalia Euro Bond Long Term R, il rialzo prosegue

Generali sul tetto d’Europa

Aberdeen Global Select Emerging Mkt Bond A1 in ripresa da inizio anno

Materiali industriali in ripresa, Amundi ringrazia

Zenit Pianeta Italia I riduce il rosso da inizio anno

Interfund Equity Japan A prova a ripartire

Eurizon Azioni Salute prova a ripartire

Anima Bluebay Reddito Emergenti cavalca il rimbalzo

Anima Traguardo 2017 Cedola 4 III recupera terreno

Oddo European Banks ringrazia la Bce e spicca il volo

Alkimis Capital Ucits Coupon dimezza il calo da inizio anno

Bnl Azioni Europa Dividendo in ripresa, ma ancora non basta

Promotori, training class: mettetevi alla prova con il benchmark dei fondi comuni d’investimento

Fonditalia Equity China R risale la china

Ti può anche interessare

Groupama Am lancia il Supply Chain Fund

Si tratta del primo fondo di investimento alternativo specializzato nell’acquisto di crediti comme ...

Standard Life amplia l’offerta disponibile tramite Fineco

Ai fondi già disponibili su FinecoBank, due soluzioni multi-asset e absolute return e il fondo spec ...

Cina, primi stress test sull’asset management

I risultati saranno poi inviati all’organo di vigilanza finanziario l’Asset Management Associati ...