Fondi comuni – Ucits da record in Europa

A
A
A

Raccolta netta più che raddoppiata a febbraio grazie a monetari e bilanciati.

di Redazione29 aprile 2011 | 13:30

Febbraio da record per le casse comuni Ucits, conformate alle direttive europee. Gli ultimi dati Efama evidenziano che, nonostante i fondi azionari abbiano continuato a registrare un calo degli afflussi, i monetari e i bilanciati hanno visto nel secondo mese dell’anno una netta inversione di tendenza, portando la raccolta complessiva a 27 miliardi di euro, il livello più alto mai raggiunto dall’agosto del 2010 (a gennaio gli afflussi erano stati pari a 12 miliardi). Secondo i dati pubblicati dall’associazione europea degli asset manager presieduta da Jean-Baptiste de Franssu, gli azionari hanno infatti attratto soltanto 3 miliardi di euro, meno di un terzo rispetto ai 9,1 miliardi di gennaio: colpa dell’intensificarsi delle tensioni politiche in Medio Oriente e in Nord Africa e all’aumento del prezzo del petrolio, fattori che hanno spinto gli investitori alla cautela. Una tendenza osservata anche sul mercato italiano, dove nel mese di marzo la raccolta di prodotti sull’equity ha registrato un rosso di 700 milioni di euro dai +376 milioni del mese prima (fonte Assogestioni).

Ma la stabilizzazione della domanda e l’aumento dei tassi nel mercato monetario hanno spinto al rialzo la raccolta europea dei fondi money market, che dai -10,7 miliardi di euro di gennaio è balzata a +7,6 miliardi di euro a febbraio. Forte anche il contributo dei fondi bilanciati, con afflussi pari a 8,2 miliardi, il doppio rispetto al mese precedente (4,1 miliardi). La raccolta dei fondi obbligazionari è salita di un miliardo a 3,2 miliardi di euro, mentre i fondi Ucits a lungo termine, escludendo quindi i monetari, hanno registrato afflussi per 19,2 miliardi, in lieve calo su mese (22,9 miliardi). In termini di asset in portafoglio invece, gli Ucits hanno registrato un incremento complessivo dell’1,5% su mese a 5,921 miliardi di euro. Si ricorda che i fondi Ucits (Undertakings for Collective Investment in Transferable Securities) sono strumenti di investimento rispondenti alla direttiva europea che definisce i termini per il collocamento nei Paesi membri di fondi che siano domiciliati in uno di questi. Per quanto riguarda invece i fondi non-Ucits, a febbraio la raccolta è stata pari a 9,2 miliardi, in calo dai 13,4 miliardi di gennaio, con asset pari a 1,958 miliardi (+0,9%).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Contenere il rischio è l’obiettivo

Occhio al rischio dei fondi monetari

Le stelle del Salone del Risparmio

Etf, un investimento smart ai tempi di Mifid 2

Fondi, il vero (e oneroso) volto della raccolta

Base Investments, due fondi per due premi

Etica sgr, proventi in distribuzione

Ubp, il bond emergente e sostenibile

Russell Investments, un nuovo fondo sostenibile a rischio controllato

Amundi Etf, 2017 memorabile e 2018 con vista retail

Carmignac: la festa sui mercati sta per finire?

Assogestioni, la raccolta provvisoria 2017 sfiora i 100 miliardi di euro

Fondi, ecco i migliori di Piazza Affari

Fondi, in Europa è già record

Fondi comuni, che stangata in dieci anni

Se i Pir vanno in vacanza, soffriranno anche i fondi mid e small cap Italia?

Più fondi e meno bond nel portafoglio degli italiani

Intesa Sanpaolo cede il suo 50% di Allfunds Bank per 900 milioni

Arriva il sito che ti dice come risparmiare sui costi di fondi e Sicav. Ecco come funziona

Raccolta, le polizze battono i fondi

BlackRock scalda i motori per l’Investment Tour 2017

Degroof Petercam: 5 buoni motivi per puntare sui bond corporate high yield in euro

Volete far centro in borsa? Puntate su titoli noiosi

La Brexit fa paura: disinvestimenti netti per 3,5 miliardi di sterline dai fondi inglesi in giugno

Fondi: non si arresta la fuga dagli azionari, ecco dove stanno andando i flussi globali

Azimut Trend Italia recupera parte del terreno perso da inizio anno

Plurima Junior Resources Fund termina giugno in grande rimonta

Assoreti, raccolta stabile a maggio

Fonditalia Euro Financials paga cara la Brexit

Gestielle Obiettivo Europa approfitta della volatilità per rimbalzare

Fondi aperti, 13 miliardi raccolti in un trimestre

Fonditalia Euro Bond Long Term R, il rialzo prosegue

Generali sul tetto d’Europa

Ti può anche interessare

Generali, utile sopra le attese ma polizze in retromarcia

La compagnia triestina ha chiuso il semestre con profitti in crescita del 3,7% a 1,221 miliardi di e ...

Pepp, ecco il nuovo fondo pensione pan-europeo

Entro fine giugno la Commissione europea avanzerà una proposta legislativa per la creazione di un ...

UBP: Giappone, da Abenomics primi effetti positivi

Alcuni investitori potrebbero non essersi accorti che l’Abenomics, la politica economica basata su ...