Risparmio gestito, a dicembre corre la raccolta di Intesa Sanpaolo

A
A
A

Secondo la mappa mensile di Assogestioni l’industria del risparmio gestito ha registrato a dicembre 2016 una raccolta netta positiva per 595 miliardi di euro, un dato in forte frenata rispetto ai 3,279 miliardi registrati a novembre.

Chiara Merico di Chiara Merico24 gennaio 2017 | 12:15

INTESA SANPAOLO IN VETTA – Secondo la mappa mensile di Assogestioni l’industria del risparmio gestito ha registrato a dicembre 2016 una raccolta netta positiva per 595 miliardi di euro, un dato in forte frenata rispetto ai 3,279 miliardi registrati a novembre. Per quanto riguarda le singole società, in testa alla classifica della raccolta netta nel periodo c’è il gruppo Intesa Sanpaolo con 1.702,9 milioni di euro, trainato da Eurizon Capital con una raccolta netta di +1.499,9 milioni, mentre Fideuram registra una raccolta pari a 202,9 milioni. Sul podio seguono Amundi con 1.112 milioni di euro e M&G Investments con 425,3 milioni di raccolta netta positiva. Al quarto posto troviamo il gruppo Mediolanum con una raccolta netta positiva per 357,5 milioni di euro, seguito da Fondaco, con una raccolta netta nel periodo di 330,7 milioni di euro. In classifica seguono al sesto posto Morgan Stanley (+286,7 milioni), poi il gruppo Azimut (+225,9 milioni), il gruppo Deutsche Bank (+199,8 milioni), e a pari merito Anima Holding e Allianz (+193,3 milioni).

DEFLUSSI – A registrare i maggiori deflussi nel mese è stato il gruppo Generali, con -2.301,8 milioni di euro. Seguono Pioneer Investments con -854 milioni e il gruppo Banco Popolare (-581,9 milioni).

PATRIMONIO GESTITO –
Prendendo in esame il patrimonio gestito, il gruppo Generali, nonostante i forti deflussi, resta in testa alla classifica con con 471,878 miliardi di euro. Sul podio in seconda posizione troviamo il gruppo Intesa Sanpaolo con 373,380 miliardi di euro (285 Eurizon Capital e 88,4 Fideuram), e al terzo posto Pioneer Investments con 145,7 miliardi di euro. Seguono Poste Italiane (74 miliardi), Anima Holding (72,5 miliardi), BlackRock Investment Management (68,3 miliardi), Gruppo Ubi Banca (51,7 miliardi), Allianz (47,6 miliardi), Amundi Group (45,2 miliardi) e Gruppo Mediolanum (45).

 

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn9Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Pir, Assogestioni si fa qualche domanda sulle linee guida del Mef

Antiriciclaggio, conto alla rovescia per il corso Assogestioni

Risparmio gestito, Poste tallona Intesa Sanpaolo

Assogestioni, agosto caldo per l’industria

Assogestioni, raccolta splendente a luglio

Risparmio gestito, il miglior trimestre da 2 anni

Gestito, Generali e Intesa mantengono la vetta

Il risparmio gestito sopra la vetta dei 2mila miliardi

Salone del Risparmio, svelate le date dell’edizione 2018

Big del risparmio alla Giornata dell’investitore istituzionale

Disciplina Priips, arrivano i primi chiarimenti dall’Europa

Identikit di chi investe nei fondi comuni

Risparmio gestito, a maggio ruggisce il Leone

Risparmio gestito, il patrimonio sfonda il muro dei 2mila miliardi

Risparmio gestito: oro Intesa Sanpaolo, argento Generali

Assogestioni, ad aprile boom per i fondi aperti

Assogestioni, Bnp Paribas balza in testa

Risparmio gestito, vola la raccolta a marzo

Galli (Assogestioni): “Ora pensiamo anche alla previdenza”

Salone del Risparmio, pronti via!

Lombardo e Piancastelli alla plenaria di chiusura del Salone del Risparmio

Risparmio gestito: Allianz e Poste regine di febbraio

Assogestioni: a febbraio raccolta positiva per 7,5 miliardi

Consob, corsa contro il tempo per la Mifid 2

Assogestioni, il balzo in avanti di Generali

Risparmio gestito, a gennaio raccolta a +4,6 miliardi

Pir, per Assogestioni raccoglieranno 16 miliardi

Un 2016 record per l’industria del risparmio gestito

Assogestioni: Intesa fa il pieno, Pioneer maglia nera

Assogestioni, a novembre trionfa la prudenza

Assogestioni, a ottobre Intesa si riporta in vetta

Assogestioni, frena la raccolta a ottobre: +3 miliardi di euro

Assogestioni, a settembre Intesa Sanpaolo scende dal podio

Ti può anche interessare

Natixis Am: la Bce non cambia diagnosi sull’area euro

La ripresa è sempre più forte e i rischi sono ben bilanciati. Ma il tasso di inflazione è ancora ...

Consultinvest: rischi sull’obbligazionario ad alto rating

A medio terminesi può essere più costruttivi sulle azioni rispetto alle obbligazioni, spiega una n ...

Credit Suisse Am, due ingressi in rosa a Milano

Le due new entry sono Anna Paola Marchi (ex JP Morgan Asset Management) e Daniela Alabiso, che provi ...