Bill Gross: attenti ad alzare i tassi, per gli Usa potrebbe significare recessione

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi20 luglio 2017 | 17:47

GROSS: ATTENTI AD ALZARE I TASSI – Bill Gross, celebre gestore americano responsabile dei fondi obbligazionari di Janus Henderson Investors, ha lanciato l’allarme sulle conseguenze che un rialzo dei tassi potrebbe avere su economie altamente levereggiate come anche quella statunitense che hanno “fatto festa” in questi anni di denaro a costo zero e che non potrebbero non correre il rischio di finire in recessione se la politica monetaria delle grandi banche centrali mondiali si “normalizzasse”. Nel suo ultimo Investment Outlook Gross, che gestisce il fondo Janus Henderson Global Unconstrained Bond Fund da 1,2 miliardi di dollari, ha ammonito Janet Yellen e gli altri banchieri centrali a non basarsi solo su modelli storici “in un’era di politiche monetarie straordinarie”.

I MODELLI STORICI NON BASTANO – “L’adesione di Yellen, Bernanke, Draghi, e Kuroda, tra gli altri, a modelli storici come la Taylor Rule o la curva di Phillips ha distorto il capitalismo che una volta conoscevamo, con conseguenze ignote che gettano ombre sugli anni futuri” ha spiegato il gestore. I modelli elaborati da Taylor e Phillips, infatti, non hanno tenuto in debito conto dell’importanza del credito privato nell’economia, ha sottolineato Gross, notando come negli ultimi 25 anni le tre recessioni Usa, nel 1991, nel 2000 e nel 2007-2009, coincidono perfettamente con una curva dei tassi piatta tra i 3 mesi e i 10 anni.

LEVA ELEVATA PONE CRESCITA A RISCHIO – Poiché al momento tra le due scadenze c’è uno spread dello 0,8%, alcuni sostengono che non vi siano ancora rischi di recessione all’orizzonte. Ma le politiche monetarie “distorte” seguite all’ultima crisi economica hanno finito col creare una leva distruttiva nella parte breve della curva e dalla fine della Grande Recessione a oggi aziende e famiglie sempre più indebitate hanno superato i mille miliardi di dollari di debito. Un peso che non potrebbero più reggere in caso di un aumento dei tassi, con conseguenti riduzioni degli investimenti e dei consumi e, in casi estremi, dei fallimenti.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0Email this to someonePrint this page

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Pimco-Gross, la pace vale 81 mln $

Bill Gross (Janus Capital) “Meglio l’oro e la terra di azioni e bond”

Gross-Pimco, Bill vince il primo round

Il Pimco Income Fund esce fuori dal tunnel

E Bill Gross fa il furbo con i derivati

Fondi, Pimco attacca Gross

Fondi, il “guru” Gross è deludente

Fondi, Gross delude anche Janus

Fondi, un altro flop di Gross a Janus

Gross si toglie un sassolino dalle scarpe

Leva e derivati, Janus vuole dare più margini di manovra di Gross

Bill Gross scommette ancora su se stesso

Janus Capital, parla Bill Gross: attenzione, la festa è finita

Janus, il fondo di Bill Gross incassa 769 milioni a novembre

Meglio un anno da Gross che una vita da travet

Janus, il fondo affidato a Bill Gross incassa 66,4 milioni di dollari a settembre

Frame AM: c’è chi scommette che da Pimco usciranno 600 miliardi

Pimco: deflussi record per Total Return Etf

Gross entra in Janus Capital e il titolo vola

L’anno difficile di Gross: dall’addio del numero due all’indagine Sec

Pimco, Bill Gross lascia per Janus Capital

Bill Gross a caccia di rendimenti

Pimco, maxifuga dal maxifondo

Pimco, arrivano rinforzi per il business azionario

Pimco: dal new normal al ritorno al passato

Pimco, tempesta sul “guru” Gross

Pimco – Gross taglia esposizione verso mutui

Ti può anche interessare

Stefanel vola in borsa dopo accordo con Attestor e Oxy Capital

STEFANEL VOLA IN BORSA – Distratti dalle notizie relative alla debacle di Donald Trump al Cong ...

Blueindex: tensioni politiche fanno male a titoli europei

HSBC RIPRENDE QUOTA – Dopo il “tonfo” seguito alla pubblicazione dei conti a fine 2016, ap ...

Mps, pronto l’accordo con Atlante 2 per la cessione di Npl

MPS E ATLANTE 2 A UN PASSO DALL’INTESA – Sempre più vicina l’intesa tra Mps e il ...