Il Credit Suisse perde quota a Zurigo

A
A
A

Anche il 2016 si presenta difficile quanto il 2015 per il Credit Suisse. Ad ammetterlo è il numero uno Tidjane Thiam che rassicura: taglieremo ancora i costi ed eviteremo i rischi

Luca Spoldi di Luca Spoldi29 aprile 2016 | 17:08

THIAM NON RIESCE A RASSICURARE – Il numero uno di Credit Suisse Group, Tidjane Thiam, ha rassicurato gli investitori che continuerà a ridurre i costi e a tenere lontano la banca delle attività rischiose. Thiam, che è arrivato in Credit Suisse nel 2015 proveniendo da Prudential, cerca di rassicurare gli investitori ma deve ammettere, parlando a Zurigo, che “il primo trimestre del 2016 ha visto il proseguimento di alcune delle  pressioni negative sperimentate” nel corso dell’anno passato. Intanto a Zurigo il titolo Credit Suisse perde terreno e oscilla a 14,73 franchi svizzeri, in calo del 3% rispetto alla chiusura precedente.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Ennio e Massimo Doris: “Benvenuti nella nostra Casa”

Bnl-Bnp Paribas LB gonfia la rete

Addio all’Albo per un ex Fineco

Le sinergie accademiche di B. Mediolanum

Salviamo i risparmi in Lire, un appello al M5S

Nuova Banca Etruria vince in appello contro Consob

F&F al passo d’addio, DB Advisory Clients pensa a un tour

Consulenza a distanza, l’avanguardia firmata Südtirol Bank

Una crisi indigesta alle reti

Consulenti, meglio il portafoglio del curriculum

Che bello lavorare in Credem

Ingresso di peso per il private di IWBank

Consulenti, cresce la concorrenza di banche e Poste

Tutela del risparmio e banche, le mosse di Lega e M5S

Banche, quei dieci trend che le cambieranno

Polizze, le crepe nel mito dell’impignorabilità

Consulenza un tanto al chilo

Banche e finanza, stipendi d’oro per i top manager

Bnl, the brand must go on

Shopping per il private di Banca Profilo

Leadership digitale, Intesa batte Unicredit e Fineco

B.Generali, atto di forza nella consulenza

Il cda di Fideuram Ispb cambia faccia

Mifid 2, sfida alla burocrazia

Bail-in, risparmi degli italiani ancora a rischio

Consulenti: “sos” momenti imbarazzanti con i clienti

Fideuram Ispb, il tesoro è in Irlanda

Mifid 2 è il migliore alleato di Mediolanum

Private, sulla Svizzera c’è Intesa

La relazione nel dna delle reti

La consulenza che piace ai Millennial

Private insurance nel mirino di Ispb

Banche e reti, stipendi da favola

Ti può anche interessare

Se il credito deteriorato si trasforma in bond

Emissione legata agli npl con scadenza nel 2023 e rendimento del 7% . ...

Prelios vola in borsa, immobili e Npl italiani piacciono ai cinesi

PRELIOS VOLA IN BORSA – Prelios sospesa a Piazza Affari col titolo che segna un teorico +14,83 ...

Consulenza all’impresa, una questione di famiglia

L’ultimo rapporto Consob sulla governance delle quotate italiane ribadisce che le famiglie continu ...