Invesco e UBI lanciano rimborso e conversione programmata

A
A
A
di Matteo Chiamenti 20 Febbraio 2009 | 12:14
Nuova iniziativa tra Invesco e Ubi Banca, per aumentare la flessibilità e supportare l’investitore nella pianificazione del cambio e rimborso dei fondi comuni.

Per venire incontro alle esigenze della clientela retail, in un momento di grande difficoltà sui mercati finanziari, Invesco ha messo a punto una serie di modalità operative per supportare l’investitore nella pianificazione dei propri investimenti.
Oltre alla possibilità di scegliere il PAC (Piano di Accumulo), ovvero l’acquisto di quote di un fondo tramite versamenti periodici, già presente da diversi anni, con Invesco sarà possibile gestire e pianificare i propri risparmi tramite operazioni di switch (passaggio da un comparto all’altro) e rimborso programmato. In particolare con lo switch programmato l’investitore ha la possibilità di riallocare le quote del proprio portafoglio tra uno e più comparti alternativi simultaneamente ed in modo progressivo, fino al raggiungimento del portafoglio obiettivo. Analogamente, per il rimborso programmato l’investitore ha la possibilità di uscire da uno o più investimenti precedentemente effettuati definendone la periodicità.

“L’operatività programmata è stata definita per poter supportare ulteriormente l’investitore nella gestione del proprio portafoglio, in un’ottica di sempre maggior livello di servizio fornito all’investitore finale. In un panorama di incertezza come l’attuale, la possibilità di poter pianificare il proprio investimento con maggior flessibilità, sulla base anche dell’andamento del mercato, rappresenta un ulteriore servizio per i nostri clienti permettendo loro di investire i propri risparmi con maggior tranquillità”, commenta in questo modo la notizia Giuliano D’Acunti, Responsabile distribuzione retail di Invesco.

Non sono previste soglie minime
per gli switch e rimborsi programmati, gli switch programmati sono totalmente gratuiti, mentre per ogni rimborso effettuato in adesione ad una piano programmato, il Soggetto Incaricato dei Pagamenti, addebita una spesa pari ad un massimo di Euro 10 per singola operazione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: il Dollaro è di Credem

Top 10 Bluerating: Lyxor regina della finanza

Top 10 Bluerating: Schroders si prende la Gran Bretagna

NEWSLETTER
Iscriviti
X