Arte – San Giovanni di Leonardo a Milano

A
A
A
Stefano Porrone di Stefano Porrone 4 Dicembre 2009 | 13:45
La Mostra “Leonardo a Milano – Dal museo del Louvre a Palazzo MarinoEsposizione straordinaria del San Giovanni Battista di Leonardo da Vinci”, curatada Valeria Merlini e Daniela Storti, offrirà al pubblico gratuitamente, per un intero mese,l’opportunità di un confronto diretto e approfondito con un grande capolavoro leonardesco.
Dal 27 novembre al 27 dicembre 2009 Palazzo Marino riapre le porte al pubblico per un altro straordinario evento riproponendo, come per la precedente edizione dedicata a Caravaggio, una mostra monografica di altissimo livello. Promossa e realizzata da eni con il museo del Louvre, di cui è mécène exceptionnel, in collaborazione con il Comune di Milano che ospita l’evento e con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Il prestito del San Giovanni Battista si inquadra nell’ampia collaborazione instaurata tra eni, Comune di Milano e il museo del Louvre che vede la città di Milano e Palazzo Marino nuovamente protagonisti, un anno dopo la Conversione di Saulo del Caravaggio, di un’esposizione di assoluto valore aperta gratuitamente al pubblico.

Il San Giovanni Battista è una delle opere più enigmatiche eseguite da Leonardo da Vinci e segna il culmine della sua produzione pittorica. Il quadro si trovava già terminato,nello studio di Leonardo, nel 1517, a Cloux in Francia, paese dove trascorse gli ultimi annidella sua vita. Questo dato ci permette di comprendere l’importanza dell’opera dalla quale il maestro per lungo tempo non volle separarsi. Fu esposta a Milano nel 1939 nella mostra dedicata a Leonardo, evento di grande rilevanza anche in considerazione della delicatezza del momento storico che l’Europa stava attraversando, e da allora non è più tornata in Italia.
Il proposito scientifico di questa mostra è quello di esporre il San Giovanni Battista in condizioni ottimali di approfondimento, di spazio e di illuminazione, riproponendo l’approccio monografico che ha connotato il successo ottenuto lo scorso anno dal Caravaggio della collezione Odescalchi. La mostra, prodotta da Aleart progetti d’immagine, prevede un allestimento realizzato da Elisabetta Greci che accoglierà i visitatori in un percorso propedeutico i cui pannelli didascalici, immagini e video forniranno tutte le informazioni utili alla comprensione storica e artistica del quadro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Arte da condividere

Eredità di valori

Maastricht: Per 10 giorni capitale mondiale dell’arte

NEWSLETTER
Iscriviti
X