Doris scoppia di salute

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 16 Novembre 2017 | 08:30
Più utile per la cassaforte H-Invest. E il patrimonio netto balza a oltre 136 milioni dopo la ricapitalizzazione.

La cassaforte di Ennio Doris (nella foto) scoppia di salute. Qualche giorno fa, infatti, Renzo Rizzardi, presidente di H-Invest, società che il patron di Banca Mediolanum detiene attraverso Fin.Prog, Italia, ha presieduto l’assemblea dei soci che ha destinato a riserva l’intero utile di oltre 2 milioni di euro segnato nel bilancio 2016, in miglioramento dagli 1,2 milioni dell’anno prima.

 

H-Invest ha un patrimonio netto balzato da 33,2 a oltre 136 milioni perché proprio recentemente la società ha varato e completato un aumento del capitale sociale da 20 a 100 milioni (vedi notizia). Il bilancio di H-Invest di cui amministratore delegato è Maurizio Carfagna, da sempre vicino ai business personali di Doris, evidenzia un valore degli immobili per circa 20 milioni e immobilizzazioni finanziarie per 87,3 milioni mentre la liquidità anno su anno è scesa da 19 a 1,2 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum, la stella polare del banker consultant

Banca Mediolanum si gode il Weeknd

Banca Mediolanum, un cedolone da dieci e lode

NEWSLETTER
Iscriviti
X