Doris scoppia di salute

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 16 Novembre 2017 | 08:30
Più utile per la cassaforte H-Invest. E il patrimonio netto balza a oltre 136 milioni dopo la ricapitalizzazione.

La cassaforte di Ennio Doris (nella foto) scoppia di salute. Qualche giorno fa, infatti, Renzo Rizzardi, presidente di H-Invest, società che il patron di Banca Mediolanum detiene attraverso Fin.Prog, Italia, ha presieduto l’assemblea dei soci che ha destinato a riserva l’intero utile di oltre 2 milioni di euro segnato nel bilancio 2016, in miglioramento dagli 1,2 milioni dell’anno prima.

 

H-Invest ha un patrimonio netto balzato da 33,2 a oltre 136 milioni perché proprio recentemente la società ha varato e completato un aumento del capitale sociale da 20 a 100 milioni (vedi notizia). Il bilancio di H-Invest di cui amministratore delegato è Maurizio Carfagna, da sempre vicino ai business personali di Doris, evidenzia un valore degli immobili per circa 20 milioni e immobilizzazioni finanziarie per 87,3 milioni mentre la liquidità anno su anno è scesa da 19 a 1,2 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum: una trimestrale con rialzi a doppia cifra

Banca Mediolanum, la raccolta netta cresce e sfiora il miliardo

Reti, ecco la classifica degli ad più generosi

NEWSLETTER
Iscriviti
X