Banca Mediolanum, dominio sull’Aim grazie ai Pir

A
A
A
di Andrea Telara 18 Gennaio 2018 | 08:29
Grazie ai piani individuali di risparmio, il gruppo guidato da Massimo Doris è divenuto il primo investitore sul listino dedicato alle piccole e medie imprese.

Primi in assoluto tra gli investitori sull’Aim, il listino di Piazza Affari destinato alle piccole e piccolissime imprese. E’ il traguardo raggiunto da Banca Mediolanum grazie ai Pir, piani individuali di risparmio, strumenti finanziari partiti nel gennaio scorso proprio per stimolare gli investimenti nelle piccole e medie imprese. Secondo i dati della società di consulenza IR Top Consulting riportati oggi sul Sole24Ore, quasi un’ azione su quattro dell’Aim è nel portafoglio dei Pir. Di queste, il 27% è a sua volta detenuto da Banca Mediolanum, che è il primo investitore del mercato con liquidità per un totale di oltre 70 milioni di euro (dati aggiornati a novembre 2017). Seguono il gruppo Efg con l’11%, Arca e Azimut con il 6%, Julius Bar, Nextam Partners , Fidelity International e Anima Holding con il 5%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti