Mifid 2, le banche in ritardo nell’applicarla

A
A
A

Il quotidiano Mf racconta i casi di UniCredit e Creval, dove non tutti i dipendenti che offrivano servizi finanziari fino all’anno scorso hanno oggi i requisiti per continuare a operare ai sensi della direttiva europea.

Andrea Telara di Andrea Telara30 gennaio 2018 | 09:06

In ritardo o un po’ in difficoltà nell’applicazione completa della direttiva Mifid 2. Sono così, secondo quanto racconta il quotidiano Mf, diverse banche italiane che hanno dovuto fare aggiustamenti nella rete dopo l’entrata in vigore della direttiva europea sui servizi finanziari. Dopo aver documentato i casi di Mps e Banco Bpm,, Mf cita alcune fonti sindacali per documentare qualche difficoltà di applicazione della Mifid 2 nella rete di UniCredit e del Creval. Le maggiori sigle dei lavoratori bancari (Fabi, First-Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin) sottolineano che oggi, dentro il gruppo UniCredit, il 6% del lavoratori del private non ha i requisiti per operare previsti dalla direttiva.

Stesso discorso per l’8% degli addetti retail, il 3% di quelli corporate e il 2% dell’area small business. Di conseguenza, nel loro lavor , questi dipendenti dovranno essere affiancati da un tutor. Va ricordato infatti che la Mifid prevede che chi presta servizi di consulenza finanziaria allo sportello abbia un minimo di anni di esperienza e determinati titoli di studio. UniCredit ha fatto però sapere che il regime di affiancamento per il personale non idoneo verrà predisposto in tempi brevi, cioè dal 15 febbraio. Secondo quanto riporta Mf, sempre citando fonti sindacali, qualche “disallineamento” alle norme della Mifid 2 c’è anche nel gruppo Creval che dovrebbe però risolvere tutto in queste settimane, dopo l’invio di una circolare del 24 gennaio scorso.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Creval, l’aumento di capitale fa (quasi) il pieno

Creval, addio a 27 filiali

Le polizze di Genertel nella rete di Creval

Srep, nel 2018 tocca anche a Banca Mediolanum

Creval si mette in luce a Piazza Affari

Creval cartolarizza Npl per 1,4 miliardi

Creval, al via la partnership con Generalfinance

Creval in allungo a Piazza Affari, si allontana ipotesi aumento

Creval vola, tra promozioni dei broker e interesse per bancassurance

Bper: nessun aumento di capitale per CariFe

Creval: Equita e Mediobanca advisor finanziari

Creval entra in Generalfinance

Creval, Bper e Banca popolare Sondrio in rosso a Piazza Affari

Creval cede pacchetto Npl “secured”, il titolo sale

Banca Generali strappa al Creval due banker da 150 milioni

Banco di Desio strappa Camagni al Creval

Creval cede a Credito Fondiario portafoglio Npl

Creval affronta la sfida digitale

Creval, matrimonio in vista

Credito Valtellinese, nuovo servizio MyBank per il pagamento online

Yard assisterà Creval su portafoglio immobiliare

Creval, agli analisti piace l’accordo coi sindacati

Le banche italiane corrono prima dei risultati Aqr

Troppe incertezze dai conti di Creval

Da Creval 2 milioni di finanziamento a Digital Magics

Creval: analisti soddisfatti ma la prudenza resta

Già collocati gli ultimi diritti Creval

Creval non brinda al successo dell’aumento

Ultimo giorno di trattazione per i diritti Creval

Banche avanti tutta a Milano

A Milano tengono banco gli aumenti bancari

In asta il più famoso francobollo al mondo

Creval, il 2012 si chiude con un rosso di 322 milioni

Ti può anche interessare

Emendamento shock: commercialisti iscritti d’ufficio all’Albo cf

L’iniziativa dei senatori NCD Marinello e Viceconte è destinata a scatenare le proteste delle ass ...

Fondi immobiliari, un po’ meno asset nel mattone

Di seguito i risultati del XI Monitor sulla Finanza Immobiliare, lo studio realizzato dal Dipartime ...

Banca Generali, Allianz GI terzo azionista

Il gruppo assicurativo tedesco detiene una quota del 3,65%, come puro investimento finanziario attra ...