Poste Italiane, 186 miliardi di masse con fondi e polizze

A
A
A
di Andrea Telara 28 Febbraio 2018 | 10:16
Qualche dettaglio in più sul piano industriale presentato ieri dall’amministratore delegato Matteo Del Fante

Quasi 186 miliardi di euro di masse tra fondi di investimento e polizze vita. E’ questo l’obiettivo da raggiungere per il gruppo Poste Italiane, secondo il piano industriale esposto ieri dall’amministratore delegato Matteo Del Fante (si veda qui il servizio di Bluerating.com). Il piano prevede infatti che i fondi di investimento e le polizze sulla vita vendute dal gruppo entro il 2022 raggiungano una quota del 32% sui total financial asset (Tfa) della società (contro il 26% attuale). Conti alla mano,  considerando che i Tfa ammontano oggi a 506 miliardi di euro e che dovrebbero salire a 581 miliardi entro i prossimi 5 anni, il valore del patrimonio gestito dalle Poste con fondi e polizze dovrebbe raggiungere dunque i 185,9 miliardi di euro entro il 2022. Tra gli obiettivi del piano industriale, c’è anche una revisione del mix di prodotti tra le polizze del Ramo I (quelle a capitale garantito che investono per lo più in titoli di Stato e in obbligazioni di alta qualità) e le polizze del Ramo III (le unit linked legate a fondi di investimento). Considerando che finora Poste Vita ha puntato molto sui prodotti del Ramo I, la revisione del mix di prodotti dovrebbe dunque comportare una crescita dell’incidenza delle unit linked, delle polizze multiamo e soprattutto dei piani pensionistici assicurativi nell’offerta degli sportelli.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Poste, un porto sicuro per gli italiani

Poste Italiane, 1,6 milioni per Del Fante

Polizze, vendita col turbo alle Poste

NEWSLETTER
Iscriviti
X