Banche, prestiti col vento in poppa

A
A
A

Il terzo trimestre del 2018 potrebbe vedere un incremento della domanda

Avatar di Redazione17 agosto 2018 | 15:30

Le banche della zona euro si aspettano un incremento della domanda di prestiti da aziende e famiglie nel terzo trimestre, grazie anche all’allentamento degli standard sui crediti.

E’ quanto emerge dal sondaggio trimestrale della Bce, basato su 149 società di credito, ripreso da Reuters. “I termini e le condizioni generali delle banche sui nuovi prestiti hanno continuato ad allentarsi, in modo trasversale rispetto alle categorie di credito, nel secondo trimestre, grazie soprattutto al restringimento dei margini sui prestiti medi”, si legge.

La Bce sottolinea che le pressioni concorrenziali e le percezioni del rischio hanno contribuito ad allentare gli standard di credito nel secondo trimestre, mentre la tolleranza al rischio, il costo dei finanziamenti e i vincoli di bilancio del settore bancario hanno avuto un impatto complessivamente neutro.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Dossier reclutamento: Allianz Bank FA

Mediolanum, consulenza caput mundi

Un tesoro chiamato IWBank

Oggi su BLUERATING NEWS: colpaccio Mediobanca, Fineco ottimista

Foti ai consulenti Fineco: non temete, nel 2019 guadagnerete di più

Banche Ue, le nuove norme affossano le pmi

Truffa diamanti, arriva il presidio davanti a Banco Bpm

Widiba, cresce la presenza nel Sud Italia

Widiba: la nuova ricetta della consulenza

Oggi su BLUERATING NEWS: rivoluzione BlackRock, allarmi incrociati

Scm Sim, la perdita triplica

Intesa Sanpaolo, le fondazioni calano gli assi

Consulenza, due contratti che sono due incubi

BlackRock-Varde, braccio di ferro per Carige

Unicredit, Allianz bussa alla porta

Intesa, pronta la lista per il cda

Sentenza Tercas-Popolare Bari: ora un cambio di rotta

Banche in crisi, UE con le spalle al muro

Credem al lavoro per l’innovazione aziendale

Fineco può crescere ancora

IWBank, tre gol per vincere il derby

Bancoposta? E’ il prodotto dell’anno

Bancari, nel nuovo contratto c’è lo stop alle pressioni commerciali

Mediolanum, cosa significa essere Wealth Advisor

Contratti bancari: più soldi, meno reperibilita’

UniCredit, così è cambiata (e cambierà) la rete

Consulenza e pricing, tariffe tutte da rifare

Banca Generali, la raccolta non molla mai

Banche, la rivoluzione è iniziata

Banca Ifis, Bossi si prepara all’addio

Banche e manager: rosa is not the new black

BlueAcademy: dalle basi dell’analisi grafica all’analisi algoritmica

Banca Akros, scatta la seconda fase di Single Name Italy

Ti può anche interessare

Consulenti, rivolta contro il contratto ibrido

Critiche dei sindacati alle forme di assunzione nelle banche, che coniugano il contratto part-time c ...

Azimut, l’estero sorregge la raccolta

Il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato si attesta a fine aprile a 51,1 miliard ...

Consulenza finanziaria, la svolta di Prometeia Advisor Sim

Prometeia Advisor Sim, società specializzata nella consulenza agli investitori istituzionali, è da ...