Banca Mediolanum: il risk management diventa futuristico

A
A
A

Entra in gioco l’Intelligenza Artificiale

Avatar di Redazione30 gennaio 2019 | 14:51

Banca Mediolanum annuncia l’adozione della piattaforma di model risk management di Yields.io, grazie alla collaborazione delle strutture di Innovazione e Risk Management. Una esigenza derivante dall’introduzione della normativa IFRS9 in materia di principi contabili, entrata in vigore il 1° gennaio 2018, che ha richiesto, anche per le banche con modelli interni di risk non validati, l’adozione di un framework di “model validation” e “model governance”. Nasce da qui la necessità per tutte le banche di individuare e dotarsi di strumenti innovativi per la gestione dei processi di validazione dei modelli di rischio utilizzati.

La soluzione innovativa adottata permetterà di gestire l’intero ciclo di vita dei modelli di rischio, dalla validazione dei dati, misurazione della performance e benchmarking con algoritmi sviluppati attraverso l’uso di Intelligenza Artificiale. Nello specifico, la piattaforma Yields.io ha permesso di sviluppare un framework di validazione per i modelli di rating in maniera automatizzata e altamente efficiente utilizzando algoritmi di Intelligenza Artificiale e tecniche di Machine Learning. Questo framework, altamente scalabile, verrà esteso in futuro a tutti i modelli attualmente in uso dalla banca, dal rischio di credito ai rischi di mercato e liquidità.

Dichiara Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum: “Si tratta di una delle prime piattaforme FinTech applicate all’ambito regolatorio che utilizza il Machine Learning e l’Intelligenza Artificiale per la verifica e la convalida dei modelli di Risk Management. Grazie a questo accordo con Yields.io, società belga attiva in questo segmento innovativo, Banca Mediolanum diventa oggi una delle prime banche italiane ad utilizzare l’Intelligenza Artificiale nel campo del Risk Management”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

BlackRock-Varde, braccio di ferro per Carige

Unicredit, Allianz bussa alla porta

Intesa, pronta la lista per il cda

Sentenza Tercas-Popolare Bari: ora un cambio di rotta

Banche in crisi, UE con le spalle al muro

Credem al lavoro per l’innovazione aziendale

Fineco può crescere ancora

IWBank, tre gol per vincere il derby

Bancoposta? E’ il prodotto dell’anno

Bancari, nel nuovo contratto c’è lo stop alle pressioni commerciali

Mediolanum, cosa significa essere Wealth Advisor

Contratti bancari: più soldi, meno reperibilita’

UniCredit, così è cambiata (e cambierà) la rete

Consulenza e pricing, tariffe tutte da rifare

Banca Generali, la raccolta non molla mai

Banche, la rivoluzione è iniziata

Banca Ifis, Bossi si prepara all’addio

Banche e manager: rosa is not the new black

BlueAcademy: dalle basi dell’analisi grafica all’analisi algoritmica

Banca Akros, scatta la seconda fase di Single Name Italy

Mediolanum, raccolta più forte del blocco Pir

Finanziaria Familiare diventa IBL Family

Allianz, un viaggio da record

Banca Progetto, ingresso d’autore per la banca digitale

Copernico Sim, appuntamento a Mantova

Deutsche Bank Wealth Management va di corsa

Ubi Banca, un Welfare da premiare

Banche, cura dimagrante a base di esuberi

La consulenza sa commuovere…me lo dice un bonsai

Ubi Banca, viva la Vidas

Deutsche Bank FA e Capital Group, nuovi fondi per i consulenti

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Credit Suisse AM

Obbligazioni, SocGen: nuova obbligazione SG Positive Impact Finance

Ti può anche interessare

CheBanca!, semestrale costellata da segni più

Le masse gestite sono risultate in crescita a oltre 23 miliardi di euro, con un totale degli attivi ...

Truffa diamanti, le banche si difendono

Dopo il caos generato dalla diffusione sulla stampa della notizia sull’inchiesta della procura d ...

Banca Ifis, Bossi si prepara all’addio

Novità al vertice di Banca Ifis. In data 8 marzo 2019, l’Amministratore Delegato di Banca Ifis S. ...