Dossier reclutamento – IWBank PI

A
A
A
Avatar di Redazione30 aprile 2019 | 11:47

L’anno è iniziato da poco e come vuole la tradizione, una volta messi da parte i numeri del bilancio appena trascorso, ciascuna protagonista del settore dell’advisory è libera di dedicarsi pienamente alla realizzazione dei propri obiettivi di sviluppo. Un ruolo chiave in tal senso lo gioca il tema del reclutamento. BLUERATING ha deciso di contattare alcune tra le realtà che hanno maggiormente deciso di puntare sulla crescita dell’organico chiedendo loro di mettere nero su bianco le proprie ambizioni di espansione per i professionisti della rete.

Risponde Dario Di Muro, direttore generale IWBank Private Investments

Quali sono i vostri obiettivi in termini di reclutamento per l’anno in corso?

La nostra attività di reclutamento, nell’ambito del processo in corso di potenziamento della nostra rete di Consulenti Finanziari, prevede un focus particolare su professionisti del mondo bancario e consulenti finanziari già in attività. Ci siamo posti l’obiettivo di inserire 100 professionisti adeguatamente patrimonializzati entro la fine del 2019. Un target che, seppur ambizioso, è sicuramente alla nostra portata. A darci forza è l’attrattività del nostro modello di business distintivo, caratterizzato da un’offerta in autentica architettura aperta che fa leva sulle sinergie con il canale dell’online banking, con i servizi alle aziende ed il mondo del credito grazie all’appartenenza al Gruppo UBI Banca, una delle principali banche commerciali in Italia.  

Quali sono le caratteristiche principali, sia a livello tecnico che personale, che un consulente deve avere per lavorare con voi?

La dimensione del portafoglio di partenza è senza alcun dubbio un elemento importante, ma non è  l’unico criterio applicato. In IWBank Private Investments prediligiamo una visione di lungo periodo sulle potenzialità del singolo, per questo motivo siamo interessati a valutare consulenti che presentano prospettive di crescita significative e che comprendano pienamente l’importanza di evolvere come professionisti in un contesto che lascia ampia libertà professionale. In IWBank, infatti, la massima attenzione dedicata alla remunerazione del consulente ed un livello di costi più basso rispetto a quello dei competitor, vanno di pari passo con l’assenza di percorsi guidati, prodotti preconfezionati da collocare obbligatoriamente e campagne di collocamento asfissianti.

Quali sono le unicità che la vostra realtà può offrire a un professionista che decide di lavorare con voi.

I consulenti che guardano alla nostra realtà sanno bene che in IWBank Private Investments la figura del Consulente Finanziario riveste un ruolo centrale all’interno del nostro peculiare modello di business. Un altro esempio è il valore che diamo alla dimensione tecnologica: il fatto di essere una banca pioniera nell’online banking e nel trading ci consente di disporre di una piattaforma tecnologica all’avanguardia e di un know-how unico sul mercato che mettiamo al servizio dei nostri consulenti. Inoltre, le sinergie tra canale online e consulenza, ovvero i clienti che hanno aderito alla nostra offerta online, sono un bacino a cui i nostri professionisti possono attingere per sviluppare il proprio portafoglio.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali, nuova offerta Etica per i consulenti

Banche, incubo margini

Mediolanum, gran reclutamento a ottobre

Unicredit, 1 miliardo per la sostenibilità

Banche, il fintech ammazza i ricavi

Widiba, contaminazione salentina

Consulenti, il fascino discreto della filiale

Banche, primi passi verso Basilea 3

Le banche italiane aumentano la liquidità con il tiering della Bce

Banche, 9 miliardi di utili ma meno dipendenti

Allianz Italia, raccolta sugli scudi nel 2019

Mediolanum, Doris promette un utile 2019 da record

Mediolanum, il trimestre regala masse record e dividendo

Rendiconti ex Mifid 2 e trasparenza, Mps in prima linea

Banche, l’Inventive Banking sarà fondamentale

IWBank, settebello nel reclutamento

Doris ha un tesoro di 100 milioni

Credem, destinazione innovazione

Widiba dalla parte delle start up

IWBank PI, l’evoluzione è adesso

Banche: fusione Ubi-Bper, ecco a chi e perché piace

Banche europee, l’ondata dei tagli

Fineco, reclutamento doc

Banco Bpm-Ubi, tentazione terzo polo

Pir, la sfuriata di Doris

Allianz Bank FA, advisory in riva al lago

Banche, la cooperazione vista dall’Asia

Banca Mediolanum, nuova avventura nel centro Italia

Fideuram e Sanpaolo Invest, è tempo di turnover nelle reti

Wealth management, ecco il master per i manager

BlackRock, sale la quota nei giganti bancari

Banche, i tassi hanno un conto salato

Consulenti, ecco la banca del 2029

Ti può anche interessare

Advisor Mantra: insegnamenti orientali

Advisor Mantra: Parole e pensieri per accompagnare un’intensa giornata di advisory. Una pillola mo ...

Banche, 9 miliardi di utili ma meno dipendenti

I profitti crescono, ma anche alla luce di questo non si ferma l’emorragia di dipendenti. È l ...

Il consulente cambia pelle

Sconti in arrivo per i professionisti iscritti Anasf su articoli di oggettistica in pelle...e non so ...