Azimut, 7 miliardi di motivi per essere sostenibili

A
A
A
Marcello Astorri di Marcello Astorri13 novembre 2019 | 15:24

Si chiama Azimut Sustainable, ed è la nuova gamma di prodotti sostenibili del gruppo Azimut. L’ha presentata oggi alla stampa lo stesso Pietro Giuliani, fondatore e presidente, affiancato negli interventi dall’amministratore delegato e direttore generale, Paolo Martini, e dagli altri ad del gruppo Monica Liverani e Giorgio Medda. L’annuncio di oggi completa un percorso avviato da tempo con l’adesione di Azimut Holding al Forum per la Finanza sostenibile, associazione non profit che raduna operatori finanziari e altre organizzazioni interessate all’impatto ambientale e sociale degli investimenti, e da ora vede Azimut sottoscrittore dei Pri (Principles for Responsible Investment) e del Cdp (ex Carbon Disclosure Project), organizzazione non profit che offre alle aziende un sistema per misurare e gestire le informazioni riguardanti il cambiamento climatico.

La nuova linea di fondi si va a incardinare nella nuova strategia Esg (environmental, social, governance) del gruppo, che prevede l’investimento di 7 miliardi di euro entro l’anno in società e asset dotati di un rating si sostenibilità di almeno BBB calcolato sulla base dei dati di ricerca Esg della società Msci: “È il maggior intervento mai fatto in Italia in termini di conversione degli investimenti verso la sostenibilità”, ha commentato il presidente, che aveva iniziato il suo intervento sottolineando come il titolo di Azimut sia il migliore del Ftse Mib, in virtù di una crescita da inizio anno del 115%. “Questo vuol dire che stiamo lavorando bene, nonostante tutti i gufi che shortavano contro di noi e l’Italia”.

La road map degli interventi di conversione del gruppo è stata tracciata: Az Fund Management, entro dicembre 2019, realizzerà appunto il suo rating interno Esg. Inoltre, ci sarà l’attribuzione di un rating da parte di Vigeo Eiris, agenzia di ricerca specializzata nell’ambito della sostenibilità, su almeno 20 comparti Az Fund 1 e Az Multi-Asset. Un rating che esprimerà il livello di responsabilità sociale su base semestrale. Nei primi mesi 2020 saranno quindi creati nuovi fondi full Sri, ovvero investiti al 100% in azioni Esg, e prodotti tematici. Il tutto completato da un Comitato di Sostenibilità nell’ambito della direzione investimenti che è in via di costituzione, il quale si occuperà sull’e. 

Infine prosegue l’impegno di Azimut per la comunità e il territorio attraverso “Azione Azimut per le Comunità”, il gruppo di lavoro dedicato alla Csr (Corporate Social Responsibility) finalizzato alla promozione della cultura e della responsabilità, grazie a iniziative sul territorio che riguardano filantropia, educazione finanziaria, sostegno alle fasce deboli, promozione della cultura, dell’arte e delle attività sportive, mentre continua l’attività della Fondazione Azimut, nata nel 2011 con la mission di sostegno delle famiglie indigenti, che ha erogato oltre 4,5 milioni di euro.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, il sogno americano

Azimut, Fitch rivede al ribasso il rating

Azimut, raccolta positiva e cambio in vista per le fee

Reti Champions League: quarti da urlo, ecco chi passa alle semifinali

Azimut, maxi prestito da 500 milioni di euro

Azimut, sua maestà il dividend yield

Azimut, una newco americana per gli alternativi

Azimut, 30 candeline alla faccia dei gufi

Banca Generali mette il turbo sulla consulenza evoluta

Anasf, due nuovi appuntamenti sul territorio

Azimut, la raccolta 4.0

Azimut, un utile straripante

Azimut, rendimenti a doppia cifra con le Pmi

Azimut, i nuovi piani dopo Ali Expo

Azimut: un ingresso, quattro mosse e un grande obiettivo

Azimut, partnership con Illimity per i consulenti

Azimut, Martini presenta Ali Expo

Azimut, manca poco ad Ali Expo

Fusione CheBanca!-Mediolanum? Le ipotesi degli analisti

Consulenti, un libro per investire nell’economia reale

Consulenza e illiquidi, tra rivoluzione e rischi

Azimut, raccolta sprint a settembre

Consulenza, il futuro secondo Giuliani (Azimut) e Marconi (Chebanca!)

Rendiconti Mifid 2: voti e pagelle, rete per rete

Azimut, anatomia di una rivoluzione che potrebbe cambiare il mercato

Intesa e Azimut, i veri big del dividendo

Banche e reti, i tre tori che fanno gola a Piazza Affari

Azimut, scommessa americana

Azimut, la rivincita degli ex

Azimut, la volatilità rallenta la raccolta di agosto

Reti, le montagne russe ad agosto

Cade il governo, le reti gongolano in Borsa

Borse, la crisi di governo affossa le reti

Ti può anche interessare

Mobile Banking: la banca su smartphone per 6 italiani su 10

Uno dei possibili futuri prospettati per il business è la progressiva dematerializzazione del dena ...

Contributi a fondo perduto, la versione di Enasarco

Tra i consulenti finanziari fa sempre discutere l’obbligatorietà di versare i contributi a En ...

Raccolta: a gennaio vince Fideuram ISPB. Mediolanum regina del gestito

In chiusura di 2018 ci eravamo lasciati con Banca Mediolanum regina della raccolta di dicembre e il ...