Mediobanca cresce nel Wealth Management

A
A
A
di Redazione 2 Settembre 2021 | 09:28

Mediobanca, tramite la controllata Cairn Capital Group Ltd (società londinese
specializzata nella gestione alternativa del credito), ha perfezionato l’acquisizione di Bybrook  Capital LLP, annunciata lo scorso febbraio, avendo ricevuto l’approvazione da parte  delle autorità di regolamentazione competenti.

Bybrook è focalizzata sul mercato dei distressed asset in Europa, dove ha maturato un solido track  record e gestisce circa 2,4 miliardi di dollari per conto di investitori istituzionali internazionali.

L’operazione rappresenta un ulteriore passo avanti di Mediobanca nella strategia di crescita della  divisione Wealth Management e nell’offerta di alternative asset management anche a servizio delle  reti distributive del Gruppo. Si tratta della quinta acquisizione nel segmento Wealth Management  perfezionata a partire dal 2015, dopo quelle di Cairn Capital (2015), di un selezionato perimetro di  attività di Barclays Italia (2016), del 50% di Banca Esperia (2016), poi incorporata in Mediobanca con
il lancio di Mediobanca Private Banking e di RAM AI (2017), gestore di fondi sistematico basato a  Ginevra con un forte approccio ESG.

Nell’arco di cinque anni, riporta Mediobanca in un comunicato stampa, i ricavi e le commissioni della divisione Wealth Management sono cresciuti  rispettivamente a 627 milioni e 336 milioni di euro e rappresentano il 25% dei ricavi e il 45% delle
commissioni di gruppo.

L’acquisizione Bybrook e la contestuale fusione con Cairn Capital rispondono all’ambizione di creare un operatore leader nella gestione del credito alternativo con circa 9 miliardi di euro in AUM attraverso soluzioni di investimento pubbliche, private, deteriorate e in bonis, e mettendo a fattor comune un  consolidato franchise di investimento in leveraged loans.

Cairn Capital e Bybrook stringono questa partnership dopo aver entrambi conseguito una crescita  significativa e una forte performance di investimento. Nell’ambito di questa operazione, a seguito  della fusione di Bybrook in Cairn Capital, Mediobanca rimarrà azionista di maggioranza mentre una  quota di minoranza sarà detenuta dal senior management di Bybrook e di Cairn Capital.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X