Arte: investire negli artisti emergenti

A
A
A
di Stefano Porrone 14 Ottobre 2008 | 15:30
Inaugura questa sera a Milano presso la galleria New Ars Italica la mostra personale di Francesca Gentili, una delle più promettenti figure dell’arte contemporanea italiana che dopo un importante percorso artistico e personale aspira ad entrare nel gotha degli artisti più acclamati dei prossimi anni. Una costante del suo lavoro è il soggetto; l’uomo e per questa esposizione l’artista ne ha studiato un aspetto in particolare.E’ il corpo il soggetto intorno al quale si concentra tutta la sua ricerca, il motivo fondante di questa pittura.

Ed il corpo è anche il punto di partenza della sua ricerca è la considerazione, nota a tutti noi, che l’evoluzione della specie umana è un processo in continuo mutamento, un corpo in divenire.

L’intensità con cui avvengono le trasformazioni culturali, sociali e tecnologiche ci spinge ad assumere nuove modalità sensoriali, interpretative e conoscitive della nostra esperienza. Il suo lavoro parte proprio da questo; misurare la cifra del mutamento e proiettarla ancora più avanti, ipotizzandone le possibili variazioni.

I volti ritratti dall’artista  sono fissi, immobili, statuari. Lo sfondo arriva quasi a confondersi con la figura, una sensazione di immersione delle figure dove i contorni scompaiono e si confondono. Figure deformate, glabre, con caratteri anatomici alterati. Un corpo in – divenire, uno stato di trasformazione strutturale che evidenzia la fase transitoria e mutante del nostro percorso evolutivo.

La luce rimane un elemento essenziale nella loro rappresentazione, intorno a loro non ci sono zone d’ombra, li troviamo in un’atmosfera algida, come a indicarci un percorso da seguire per raggiungere la perfezione.

Osservandoli ci troviamo messi di fronte alle nostre paure, alle nostre debolezze. In fondo quello che viene fuori realmente è la distanza tra il nostro mondo e il loro, l’alienazione, siamo lontani e non troviamo un modo vero di entrare in contatto ci guardiamo, ma restiamo ciascuno dalla nostra parte.

Diffidenza? I volti di Francesca Gentili, sembrano disinteressati agli affanni, del nostro mondo, alle lotte per il potere, alla crudeltà che ci circonda e che compiamo ogni giorno. Distaccati, alienati, eterei, ci osservano con pacata superiorità, senza intervenire nella nostra disastrata epoca”.

In tempi di grande incertezza dei mercati finanziari forse Il mercato dell’arte potrà allora potrebbe porsi un duplice obiettivo: creativo e spirituale. Uno strumento per arricchire la cultura ed il gusto, oltre che difendere il risparmio

Trans – human
di Francesca Gentili- Esposizione Personale
Dal 14 Ottobre al 2 Novembre 2008
The New Ars Italica, Via De Amicis 28 – Milano

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti