Promotori Finanziari – Lombardia, in medio stat virtus?

A
A
A
di Redazione 22 Gennaio 2009 | 15:26
E’ stato l’ultimo esame a tenersi nella forma tradizionale prima dell’avvio dell’Apf, il nuovo organismo che si occuperà della gestione dell’albo dei promotori finanziari in Italia e dell’organizzazione del test d’ammissione, e quindi i dati che sono emersi hanno per cosi dire un valore storico.

Stiamo ovviamente parlando dei risultati della terza sessione dell’esame di idoneità Consob tenutasi nel novembre scorso. Anche se a prima vista può sembrare ridicolo che si mettano in competizione gli aspiranti promotori del Nord e quelli del Sud, di una regione piuttosto che un’altra, l’analisi dettagliata fa emergere dei dati particolarmente significativi.

Nella classifica italiana sui risultati della terza sessione dell’esame Consob gli aspiranti promotori della Lombardia, una regione storicamente al top in molte classifiche, in particolare in quelle finanziarie, si posizionano come percentuale di promossi al centro della graduatoria.

Abbastanza lontani dai migliori – i friulani vantano infatti il 55,88% dei promossi – e dai meno preparati – gli umbri con il 14,89%.

In Lombardia, infatti, il numero dei candidati che hanno superato il test, e approderanno all’orale, è stato del 45,61%. Su 296 presenti hanno superato il test in 135, in ogni caso il numero più alto in tutta Italia di candidati ammessi al successivo esame.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Generali, la Consob apre le verifiche

Generali, Consob: via libera all’Opa su Cattolica

Dws e N26, stretta della Consob tedesca

NEWSLETTER
Iscriviti
X