Certificati, Protect Bonus per Sal Oppenheim

A
A
A
di Biagio Campo 6 Febbraio 2009 | 11:45
Nuova emissione sul SeDeX di Borsa Italiana per un certificato protect bonus di Sal Oppenheim, con la protezione del 90% del capitale. Ai vantaggi di un equity protection si aggiungono quelli dei bonus, tuttavia i cali dell’ultimo trimestre hanno intaccato parte del margine della barriera.

E’ da oggi in negoziazione, sul SeDeX di Borsa Italiana, un certificato bonus, a capitale protetto, di Sal Oppenheim sull’indice S&P/Mib, con barriera a 15.151,5 punti, scadenza 31 ottobre 2012, valore iniziale 21.645 e bonus del 113,5 per cento.

Nel caso in cui la barriera dovesse essere violata anche una sola volta, il certificato garantisce la protezione del 90 per cento del capitale investito, mentre permette di ricevere il bonus del 113,5 per cento (ovvero interesse del 13,5 per cento, in aggiunta al capitale investito), qualora il sottostante rimanga all’interno del range compreso tra la barriera e la soglia bonus del rialzo. Eventuali guadagni superiori alla soglia del bonus, si rifletteranno interamente sul valore del certificato, sempre a condizione che la barriera non venga mai toccata.

Il certificato è stato strutturato a ottobre 2008, puntando principalmente sulla protezione del capitale, piuttosto che sul livello del bonus, solitamente maggiore per i classici bonus certificate, che tuttavia con garantiscono la protezione del capitale.
Sulla valutazione del certificato pesa senza dubbio il tempo trascorso tra il collocamento nel mercato primario e la negoziazione sul SeDeX.
I ribassi dell’ultimo trimestre infatti hanno già in parte eroso il margine della barriera; rispetto al 30 per cento previsto in fase di strutturazione, con l’indice a 21.645 punti, ai corsi attuali che vedono lo S&P/Mib poco sopra il 18.000 punti, vi è rimasto solamente il 16 per cento, prima che il certificato perda la possibilità di partecipare ai guadagni.
 
Attualmente buona parte delle diverse tipologie di certificati negoziati, hanno toccato le rispettive barriere, per questo per il settore del risparmio gestito non sono numerose le offerte di prodotti sul SeDeX ancora in the money, tuttavia negli ultimi giorni sembra essersi ritrovato un discreto attivismo da parte degli emittenti, per questo è facile prevedere a breve la negoziazione di prodotti strutturati durante i minimi dell’ultimo trimestre, per questo, sebbene l’emissione del protect bonus di Sal Oppenheim ad ottobre poteva sembrare decisamente vantaggiosa, ad oggi propone un minore costo opportunità.

Nel primo giorno di contrattazione il titolo è quotato a 98,95 incorporando, forse non pienamente, l’erosione di parte della barriera. Il certificato è rivolto agli investitori con una bassa/media avversione al rischio, che hanno una visione laterale o rialzista di mercato; il principale rischio del prodotto è dato dall’eventuale superamento della barriera, che porterebbe ad una modesta perdita in conto capitale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti