Fondi, un trimestre da 10. Intesa prima, Poste in fondo

A
A
A
di Redazione 19 Maggio 2022 | 10:46

Sono stati comunicati i dati trimestrali Assogestioni relativi alla prima parte del 2022. Con i dati definitivi, la raccolta netta dell’industria del risparmio gestito del 1° trimestre è stata rivista al rialzo e si attesta a +10,9 miliardi di euro.

Il patrimonio gestito a fine marzo 2022 ammonta a 2.486 mld, con la quota delle masse investite nelle gestioni collettive che pesa per il 52,4% del totale.

La lettura trimestrale conferma il solido apporto dei fondi aperti – in crescita per due anni consecutivi – che hanno contribuito per 12,8 mld, consentendo di controbilanciare alcune operazioni infragruppo nell’ambito dei mandati istituzionali, avvenute nel periodo. A livello di macrocategorie, i risparmiatori hanno ribadito la preferenza in particolare per i prodotti azionari (+9,4 mld) e i bilanciati (+5,2 mld).

Segnali positivi dai Piani Individuali di Risparmio: i fondi PIR ordinari hanno registrato sottoscrizioni nette per 160 mln e chiudono il 1° trimestre 2022 con un patrimonio di 19,8 mld. Al 31 marzo Assogestioni censisce 16 prodotti Pir alternativi per una dotazione patrimoniale di 1,82 mld.

A livello di gruppi, a dominare la scena è Intesa Sanpaolo con oltre 3 miliardi di raccolta, mentre i deflussi maggiori sono di Poste, con oltre 5,3 miliardi di uscite nette.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X