Amundi, M&A e una distribuzione più forte per crescere ancora

A
A
A
di Redazione 22 Giugno 2022 | 10:55

Amundi, il primo asset manager europeo per consistenza di patrimonio e uno dei primi 10 attori globali, ha presentato il suo piano strategico 2025, incentrato sulla crescita organica continua, sul mantenimento del rapporto costi/ricavi da leader del settore e sulla generazione di forti rendimenti per gli azionisti.

“La nostra ambizione per Amundi è rafforzare la nostra leadership globale nell’Asset Management – ha commentato Valérie Baudson, CEO di Amundi – Rafforzeremo la nostra crescita organica in tutto il mondo grazie alla nostra esperienza diversificata nella gestione patrimoniale e alle nostre capacità di tecnologia e servizi emergenti. Coglieremo le opportunità di acquisizione per sfruttare il nostro solido track record di consolidamento e accelerare il nostro sviluppo”.

Tra le priorità strategiche la società ha evidenziato:

  • Rafforzare la nostra leadership nell’asset management
  • Essere un punto di riferimento in materia di investimenti responsabili
  • Affermarci come un importante fornitore di tecnologia e servizi in tutta la catena del valore del risparmio
  • Proseguire le operazioni di crescita esterna che apportano valore

Questi saranno invece i pilastri per la creazione di valore:

  • Crescita organica sostenuta: circa 5% di crescita media annua del risultato netto
  • Efficienza operativa: mantenimento di un coefficiente operativo <53% dopo aver realizzato tutte le sinergie relative a Lyxor
  • Rendimenti interessanti per gli azionisti: tasso di distribuzione ≥ 65%, ossia circa 3 miliardi di EUR di dividendi ordinari cumulati
  • Il capitale in eccesso dovrebbe raggiungere i 2 miliardi di euro nel 2025, da utilizzare per acquisizioni o da distribuire agli azionisti

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X