Fib, si moltiplicano i segnali ribassisti

A
A
A
di Finanza Operativa 9 Ottobre 2017 | 18:00

Dopo il ritorno dei corsi al di sotto della soglia dei 22.500 punti, il Fib, il future sull’indice Ftse Mib con scadenza dicembre, ha incrociato al ribasso a quota 22.375 la media mobile a 21 sedute. Due segnali ribassisti che favoriscono un’ulteriore discesa del derivato. Per assistere a una più decisa correzione dovrà però essere anche confermata la violazione del supporto statico di breve termine posto a 22.295, livello al di sotto del quale i successivi target diventerebbero prima l’area compresa tra 22.090 e 22.000, in seguito 21.900 e ancora a quota 21.765.

Per contro, se i corsi riuscirà a tornare in maniera stabile al di sopra dei 22.500 punti si prospetterebbe una nuova fase rialzista con obiettivi a 22.800 prima e oltre al soglia dei 23.000 punti in seguito.     G.R.

Clicca sul grafico per ingrandirlo
Fib
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fib, Dax ed Euro Stoxx 50: oggi il rollover sul contratto di settembre

Borse internazionali: il punto tecnico settimanale di Aldrovandi

Mercati: Fib ancora in trading range, Dax ed Euro Stoxx 50 riprendono fiato

NEWSLETTER
Iscriviti
X