Il Fomc può contare su un’economia in crescita

A
A
A
di Finanza Operativa 31 Gennaio 2018 | 16:30

A cura di Gero Jung, Chief Economist di Mirabaud AM

Non siamo delusi dalle cifre relative alla crescita del PIL nell’ultimo trimestre in quanto hanno evidenziato una solida domanda interna, affiancata da ordini di beni durevoli altrettanto robusti. Nel dettaglio, i dati del BEA (Bureau of Economic Analysis) mostrano che il PIL è stato supportato da una crescita del 4,3% delle vendite interne di prodotti finali reali, uno dei trimestri di espansione più solidi ad oggi.

Inoltre, il fatto che le scorte abbiano subito una contrazione significativa nel quarto trimestre suggerisce un contributo alla crescita ancor più positivo nel primo trimestre di quest’anno. In linea con una solida spesa per gli investimenti (attrezzature +11%; investimenti residenziali +12%), la crescita delle importazioni è stata particolarmente forte nei beni strumentali (+13% a/a) e nelle forniture industriali (+13% a/a). Nel complesso, i dati suggeriscono una crescita solida, segnando un buon avvio del 2018.

 Per quanto riguarda l’inflazione, il modesto aumento del dato core del mese scorso è in linea con il nostro scenario, che prevede il proseguimento del graduale aumento dell’inflazione sottostante. Anche se è probabile che la Federal Reserve lasci invariati i tassi durante la riunione del FOMC di questa settimana, continuiamo ad attenderci almeno quattro rialzi quest’anno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Borse in stand by in attesa del Fomc

Fed, attesi chiarimenti sull’impatto dell’inflazione “media” sulla politica monetaria

Obiettivo del prossimo meeting Fed? Sviluppare una nuova guidance per il futuro

NEWSLETTER
Iscriviti
X