Finanza&Potere – Pdl, il coordinatore può attendere

A
A
A
di Redazione 3 Aprile 2009 | 14:50
Silvio Berlusconi completa con successo l’unione tra Forza Italia e An, ma ora deve fare i conti con le logiche da “vecchia” politica: la caccia alla poltrona.

Benedetti colonnelli del centrodestra. Non sono mai contenti. Hanno appena finito di festeggiare il matrimonio tra Forza Italia e An con la nascita del Pdl e già si sono rimessi a litigare. Le cronache di palazzo Grazioli raccontano di un Silvio Berlusconi infuriato prima di partire per Londra per partecipare al G20.

Doveva solo espletare la formalità di nominare i coordinatori e i vicecoordinatori del Pdl in ogni regione prima di mettere le mutande in valigia e volare a Londra. Invece tutti i tentativi sono falliti. Ogni luogotenente di An non vuol mollare niente al rispettivo colonnello di An: quindi, empasse assoluta. Niente coordinatori regionali, per ora. Pare che le situazioni più critiche siano in Piemonte, Sicilia ed Emilia.

Comunque il coordinatore dovrà attendere. Se la matassa verrà sbrogliata nei prossimi giorni, bene. Altrimenti si andrà a dopo le europee.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti