JP Morgan, attenti alla disoccupazione

A
A
A
di Redazione 16 Aprile 2009 | 12:30
JP Morgan, utili in calo nel primo quarter 2009, ma migliore rispetto alle attese, mentre sul fronte aiuti di stato lo stesso Dimon non sembra aver fretta di rimborsarli. Cessioni in vista invece per AIG, che starebbe per vendere il ramo auto per quasi 2 miliardi.

Seduta di borsa carica di notizie e dati macro, positiva Piazza Affari con l’S&P Mib che guadagna oltre il punto e mezzo percentuale, spinta a rialzo anche dei titoli del comparto banche. Oltre alle big [s]UniCredit[/s] e [s]Intesa Sanpaolo[/s], che guadagnano il punto percentuale, ottima seduta anche per Unipol, con il titolo che guadagna oltre il 12%.

Torna intanto l’allarme deflazione negli Stati Uniti. Il dato a marzo della produzione industriale è infatti diminuito del 1.5% rispetto al mese precedente, mentre l’inflazione sul mese è scesa solo dello 0.1%. Dati negativi anche dalla Cina, che nel primo trimestre 2009 ha registrato un PIL del 6.1%, contro il 10.6% del primo quarter 2008.

Intanto la [s]American International Group[/s], primo gruppo assicurativo statunitense, starebbe per vendere la divisione assicurativa auto. Secondo il Wall Street Journal l’operazione dovrebbe portare nelle casse di AIG tra i 1.5 e 2 miliardi di dollari, ed il possibile acquirente potrebbe essere la [s]Zurich Financial Services[/s]. Una boccata d’aria fresca quindi per il colosso assicurativo americano, che non versa in buone acque, ma che tuttavia sembra anche una vera e propria svendita.
Utili in calo invece per l’americana JP Morgan, che nel primo quarter si attestano a 2.14 miliardi di dollari, 40 cent per azione. Risultato comunque migliore delle attese degli analisti, che si attendevano invece 30 cent per azione. Avvertimento però del numero uno di JP Morgan, Jamie Dimon, il quale ha comunicato che l’aumento della disoccupazione potrebbe danneggiare i risultati futuri del comparto finanza. Sul fronte prestiti del governo, a differenza della collega [s]Goldman Sachs[/s] che ha già dichiarato di voler rimborsare il prestito, Dimon ha fatto sapere che rimborserà il governo “non appena sarà prudente farlo”.

Credit Suisse invece rivede le stime sull’inglese [s]Schroders[/s], uno dei maggiori gruppi mondiali impegnati nel risparmio gestito. Il broker elvetico ha infatti portato il rating sul titolo da neutral a underperform, fissando il target price a 720 pence. Secondo [s]Credit Suisse[/s], “la nostra nuova previsione di masse gestite nel 2009 è di 104,2 miliardi di sterline, contro la precedente stima di 115,8 miliardi, con un outflow dal business istituzionale pari a 6 miliardi di sterline e flussi deboli tra gli intermediari”.

Societa’ Listino di Riferimento Prezzo Valuta Var%
Allianz Deutsche borse (xetra) 71.69 EUR +1.96%
American Express Nyse 20.62 USD +11.8%
Axa Euronext 11.08 USD -4.44%
Azimut Borsa Italiana 5.27 EUR +3.43%
Banca Generali Borsa Italiana 3.14 EUR -6.13%
Bank of NY Mellon Nyse 32.56 USD +4.35%
Barclays Lse 12.29 USD +12.2%
BlackRock Nyse 139 USD +5.15%
BNP Euronext 37.91 EUR -1.51%
BPM Borsa Italiana 4.04 EUR -0.74%
Citigroup Inc Nyse 3.97 USD -0.99%
Credit Agricole Euronext 10.40 EUR -2.66%
Credit Suisse Group Swiss Market Exchange 37.20 CHF -2.41%
Deutsche Bank Deutsche borse (xetra) 37.45 EUR +0.48%
Dexia Euronext 3.12 EUR +4.00%
Fortis Euronext 1.55 EUR +1.97%
FT Inv. Nyse 61.57 USD +3.95%
Goldman Sachs Nyse 121.1 USD +5.28%
Henderson Lse 89.50 GBp +2.57%
HSBC Investments Lse 476.5 GBp -0.98%
ING Euronext 6.60 EUR -1.56%
IntesaSanpaolo Borsa Italiana 2.29 EUR -1.72%
Invesco Nyse 16.42 USD +4.92%
Janus Capital Group Nyse 8.33 USD +3.86%
Jp Morgan Nyse 32.56 USD +6.05%
Julius Baer Swiss Market Exchange 34.98 CHF -1.40%
Legg Mason Nyse 19.12 USD +4.65%
Man Group Lse 241.0 GBp -4.36%
Mediobanca Borsa Italiana 6.99 EUR -0.71%
Mediolanum Borsa Italiana 2.90 EUR +5.46%
Morgan Stanley Nyse 23.45 USD -0.92%
Montepaschi Siena Borsa Italiana 1.22

EUR +3.74%
Natixis Euronext 1.82 EUR +3.45%
Nordea bank Omxnordicexchange 51.7 SEK -5.82%
Raiffeisen Wiener Borse 27.6 EUR -5.47%
Schroders Lse 812 GBp -6.82%
Skandia (Old Mutual) Lse 62.8 GBp -5.70%
State Street Nyse 35.69 USD +3.35%
Ubs Swiss Market Exchange 12.36 CHF -6.85%
Unicredit Borsa Italiana 1.76 EUR -0.62%

Dati di chiusura del 15 aprile 2009, fonte Bluerating.com;

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Prima soluzione blockchain per il mercato assicurativo corporate italiano

Nuove nomine ai vertici dei colossi finanziari europei e americani

Hsbc: Tucker valuta candidati interni ed esterni per succedere a Gulliver come Ceo

NEWSLETTER
Iscriviti
X