Bank of England pronta ad aumentare i tassi

A
A
A
di Finanza Operativa 2 Agosto 2018 | 12:30

A cura di Gero Jung, Chief Economist di Mirabaud Am
Nonostante le ultime letture dell’inflazione facciano aumentare l’incertezza, continuiamo a credere che la Bank of England aumenterà i tassi d’interesse nella riunione di giovedì 2 agosto. Ci aspettiamo una mossa della BoE nonostante i dati sull’inflazione di giugno siano stati un decimo al di sotto delle previsioni della Banca, dal momento che la crescita economica si è rafforzata nel secondo trimestre e il mercato del lavoro resta solido.
Guardando nel dettaglio le letture dell’inflazione di giugno, notiamo che l’inflazione CPIH si è rivelata in calo a causa delle tariffe aeree più basse e delle variazioni dei prezzi dell’abbigliamento. Si tratta di componenti volatili ed è improbabile che durino. Ad esempio, osserviamo che l’inflazione dei prezzi dei fattori di produzione ha acquisito un nuovo slancio, spinta probabilmente dall’aumento dei prezzi dell’energia.
Inoltre, nel contesto di un mercato del lavoro solido, i costi unitari del lavoro si stanno avvicinando al 3%. Per quanto riguarda l’economia, la ripresa della crescita nel secondo trimestre è proseguita, sebbene le vendite al dettaglio di giugno siano state deludenti, con un calo delle vendite – escluse le auto – nel corso le mese. Tuttavia, il forte momentum delle vendite ad aprile e maggio ha contribuito a spingere il tasso di crescita trimestrale ai massimi da 15 anni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Meeting BoE, improbabile l’annuncio di nuovi stimoli

La Bank of England spinge sul Qe

Elezioni Usa, un altro flop di sondaggisti e analisti: meglio così

NEWSLETTER
Iscriviti
X