Mediaset ancora in trading range

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 27 Dicembre 2019 | 17:30

Il Cda di Mediaset ha replicato alla lettera di Vivendi in merito alle proposte di modifica alla governance di MFE sostenendo che le ragioni espresse dell’azionista francese sono “infondate e viziate da conflitto di interessi”. Il board, nel dettaglio, osserva inoltre che il socio francese vuole impedire la nascita di MFE, “progetto del tutto analogo a quello che Vivendi, concorrente di Mediaset, a più riprese ha pubblicamente dichiarato di voler realizzare direttamente e da sola”. Il collegio sindacale di Mediaset è stato, inoltre, chiamato a controllare la correttezza di alcuni passaggi procedurali compiuti per il progetto MFE.

Il quadro tecnico di Mediaset

Nel frattempo, a Piazza Affari, il titolo Mediaset prosegue in un sempre più stretto trading range con baricentro di oscillazione dei corsi a 2,70 euro, dove al momento coincidono le medie mobili a 21 e 50 sedute. Al rialzo, oltre 2,75 euro, i successivi target sono individuabili in prima battuta in area 2,80/2,85 e poi a ridosso dei 2,90 euro. Stop loss da posizionare sul supporto statico di breve termine a quota 2,65.

Mediaset a Piazza Affari nel medio termine

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Si amplia la lista delle big cap italiane senza Tobin Tax

Colpo di reni per Mediaset a Piazza Affari. Le ragioni e i target

Mediaset allunga il passo. Gli obiettivi tecnici da monitorare

NEWSLETTER
Iscriviti
X