Tech & Innovation Aim Italia in crescita ricavi e marginalità. Lo studio di Ir Top Consulting

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 30 Aprile 2020 | 13:44

IR Top Consulting, boutique finanziaria leader in Italia nella consulenza direzionale per Capital Markets (quotazione in Borsa e Corporate Finance) e IR, ha presentato nel corso dell’evento #SMARTInvestorDay, le evidenze sul settore “Tech & Innovation AIM Italia”: l’Osservatorio AIM di IR Top Consulting ha esaminato i risultati economico-finanziari al 31 dicembre 2019 e le performance azionarie di un selezionato panel di società Tech.

“La tecnologia è uno dei settori più rappresentativi di AIM Italia, pari al 19% in termini di numero di società quotate e a un quarto della capitalizzazione – ha affermato Anna Lambiase, fondatore e CEO, IR Top Consulting – il comparto mostra dinamicità in termini di crescita dei fondamentali, +21% i ricavi e +18% l’Ebitda in media rispetto al 2018. Le società “AIM Tech & Innovation” stanno dimostrando la propria resistenza rispetto al tema Covid-19, testimoniata anche dall’andamento borsistico +22% da IPO, registrando una performance superiore rispetto agli altri settori di AIM. Una su tre società che si affacciano al mercato azionario delle PMI si occupa di tecnologia e le tecnologie avanzate tracciano il futuro dei trend stimati dalle più importanti case di investimento mondiali: blockchain, AI, IoT e quantum computing rappresentano i comparti in cui si realizzerà la maggiore innovazione anche a livello internazionale. Le aziende AIM Tech si caratterizzano per una forte propensione alle partnership con player nei mercati considerati strategici e alle operazioni di M&A e di integrazione. Attraverso la divisione IPO Advisory, supportata dal team di ricerca indipendente, IR Top Consulting sta assistendo le società Tech nel percorso di IPO su AIM Italia”.

Dallo studio emerge che il settore Tech&Innovation continua a creare valore per gli investitori istituzionali su AIM Italia, a conferma della bontà del business model e delle strategie di crescita e innovazione. Le società individuate e analizzate dall’Osservatorio AIM di IR Top Consulting rappresentano il 19% del mercato AIM e il 26% in termini di capitalizzazione.

Le società Tech&Innovation mostrano in media nel 2019:

  • Ricavi pari a 42 milioni di euro;
  • EBITDA pari 6 milioni di euro;
  • EBITDA margin che di attesta al 19%;
  • 69 milioni di euro in termini di capitalizzazione media;
  • 6,1 milioni di euro in termini di raccolta da IPO;
  • Flottante di mercato pari al 32%.

Dall’analisi sui risultati economico finanziari nel 2019 emerge un trend positivo: la crescita delle società AIM del settore Tecnologia in termini di ricavi è pari al +21%. Anche in termini di EBITDA le società Tech hanno registrato una crescita in media del +18%, con EBITDA margin medio pari al 19%. Le aziende AIM Tech si caratterizzano per una forte propensione alle partnership con player nei mercati considerati strategici e alle operazioni di M&A e di integrazione.

Tabella – Osservatorio AIM: il settore “Technology& Innovation” su AIM Italia

 

Società Ricavi

(Eu m)

Var

YoY (%)

EBITDA % Market

Cap (Eu m)

Flottante %
AMM 14 25% 17% 15,2 19%
Antares Vision 149 29% 25% 624,0 12%
Circle 6 27% 20% 9,9 24%
Cyberoo 7 28% 37% 38,0 26%
DHH 7 13% 7% 11,8 33%
Digital Value 365 22% 9% 207,6 32%
Doxee 21 25% 24% 23,4 23%
Esautomotion 19 0,5% 18% 24,9 22%
Expert System 32 10% 17% 106,4 68%
Finlogic 35 17% 14% 45,3 24%
FOS 12 25% 18% 20,1 36%
MailUp 61 51% 8% 66,3 36%
MAPS 19 6% 22% 24,7 31%
Matica Fintec 14 6% 22% 16,6 38%
Neosperience 14 63% 26% 48,1 26%
NVP 7 58% 37% 17,4 37%
Prismi 22 4% 5% 15,8 91%
Relatech 18 36% 27% 52,3 20%
Softec 7 -30% 5% 3,7 10%
Websolute 14 10% 15% 13,1 27%
Technology AIM – MEDIA 42 21% 19% 69 32%
Tech Smart Investor Day – MEDIA 51 26% 25% 191 39%

Fonte: Osservatorio AIM IR Top su dati societari al 31.12.2019, analisi aggiornata al 24 aprile 2020. Market cap al 28 aprile 2020.

Durante l’evento in diretta streaming #IRTOPSMARTInvestorDay, focalizzato sul settore Tech & Innovation dedicato a investitori, giornalisti e comunità finanziaria, Anna Lambiase, Ceo e Founder di IR Top Consulting ha introdotto il panel dei relatori con un’overview sul settore “Tech & Innovation AIM Italia”.

Al meeting online hanno partecipato gli Amministratori Delegati di 4 società Tech: Antares Vision, Emidio Zorzella, NVP, Massimo Pintabona, Matica Fintec, Sandro Camilleri, Expert System, Stefano Spaggiari i quali hanno presentato i risultati FY2019 e l’evoluzione strategica del proprio business model.

In particolare, le 4 società presenti allo SMARTInvestorDay registrano nel 2019 ricavi pari in media a 51 milioni di euro, superiori rispetto alla media del settore Technology su AIM Italia, in crescita del +26% rispetto al 2018; l’EBITDA è pari a 12 milioni di euro, +32% rispetto al 2019, superando la media del settore Technology su AIM.

SOCIETÁ  Ricavi 2019 Var. %

a/a

EBITDA

2019

EBITDA margin 2019 Market

Cap

Antares Vision 149,5 28,7% 36,0 25,2% 624
Expert System 31,6 10,1% 5,5 17,3% 106
Matica Fintec 14,3 6,1% 3,2 22,2% 17
NVP 7,3 58,2% 2,7 36,7% 17
MEDIA 50,7 25,8% 11,8 25,3% 191

La marginalità è pari al 25% (rispetto al 19% del settore Tech su AIM). Presentano una capitalizzazione (al 28 aprile 2020) pari a 191 milioni di euro e una raccolta da IPO pari a 11 milioni di euro.

Molte aziende quotate sul mercato AIM Italia e società Small Mid Cap del mercato regolamentato presentano un business model fortemente influenzato da tecnologie, brevetti, know-how, soluzioni digitali, progetti R&D e software. Questo capitale tecnologico ha un valore significativo e sempre più frequentemente coincide con il driver dell’innovazione e del vantaggio competitivo.

Lo studio recentemente condotto da IR Top in collaborazione con CONSOB su un campione di 24 Investitori Istituzionali rileva come la limitata coverage disincentivi gli investimenti in Small Mid Cap per l’83% dei casi; tra i fattori in grado di aumentare l’investor Confidence, la coverage di qualità rappresenta un fattore importante per l’87% degli investitori.

Gran parte delle aziende technology-based quotate sui segmenti STAR e AIM di Borsa Italiana hanno ormai una forte dipendenza dalle tecnologie di prodotto / processo e digitali, nonché dalla relativa proprietà intellettuale.

La tecnologia è strategica per:

  • L’innovazione dei prodotti/processi
  • La digital transformation dei modelli di business attuali
  • I modelli di business puramente digitali basati su piattaforme
  • I modelli di business basati sul licensing tecnologico/industriale brevetti e del know-how

La capitalizzazione media delle società AIM industriali si attesta a 69 milioni di euro ed è superiore alla media del mercato AIM (45 milioni di euro, 32 al netto delle SPAC). L’andamento positivo in termini di fondamentali viene riflesso anche nella performance dei titoli in borsa. Dalla data di IPO le società AIM tecnologiche hanno sovraperformato gli altri settori (+22% in media): in particolare, l’andamento è trainato dai sottosettori Digital Services (+32% da IPO), Software proprietario (+15% da IPO), Industrial Automation&Manufacturing (+19% da IPO). Da inizio 2020, la performance YTD media del settore Technology è pari al -6% e sovraperforma l’andamento dell’indice FTSE AIM Italia (-16%), indice che mostra un andamento migliore rispetto al FTSE Small Cap (-24%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azioni Aim, Portobello: presto nuovi investimenti per crescere ulteriormente

Promotica debutta sul mercato Aim Italia

TrenDevice, esempio vincente di economia circolare. L’intervista all’ad Alessandro Palmisano

NEWSLETTER
Iscriviti
X