Bitcoin, Tesla potrebbe aver già guadagnato il 40%

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 16 Febbraio 2021 | 09:30

L’investimento in Bitcoin di Tesla, annunciato una settimana fa, avrebbe già reso circa il 40 per cento. Ad affermarlo, come riportato dal sito Cryptonomist.ch, è Anthony Pompliano su Twitter, ipotizzando un prezzo medio di acquisto di circa 35.000 dollari.

Il prezzo del Bitcoin è salito fino a sfiorare i 50.000 dollari, facendo registrare il suo nuovo picco massimo di sempre, e qualora Tesla avesse acquistato ad esempio ad un prezzo medio di 35.000 il guadagno sarebbe già del 42%.  In realtà però non è noto con precisione il prezzo medio a cui Tesla ha acquistato Bitcoin. È noto che ha investito 1,5 miliardi di dollari, ma non si sa con precisione quanti Bitcoin abbia acquistato.

Il giorno dell’annuncio alla SEC, l’8 febbraio 2021, il prezzo si aggirava attorno ai 38.000 dollari, pertanto se avesse acquistato a quel prezzo, e venduto ieri, il guadagno sarebbe stato del 31%, ovvero pari a 465 milioni di dollari.  Tuttavia sicuramente l’acquisto è avvenuto prima dell’8 febbraio.

L’ultima volta che il prezzo del Bitcoin è stato di circa 35.000 dollari fu il 3 febbraio, ma vi sono ragioni per credere che l’acquisto sia stato effettuato prima.  In particolare il 29 gennaio 2021, quando Elon Musk mise #bitcoin nella biografia del suo profilo Twitter ufficiale, contemporaneamente twittò:  “In retrospettiva, era inevitabile”.  Questa curiosa coincidenza fa pensare che l‘acquisto di Bitcoin possa essere stato fatto proprio quel giorno, o magari il giorno prima.

In quei giorni il prezzo di bitcoin oscillò tra 30.000 e 32.000 dollari, pertanto qualora ipotizzassimo un prezzo medio di acquisto di 31.000, il guadagno ieri sarebbe stato addirittura del 61%, in caso di vendita, pari a 915 milioni di dollari.

Tuttavia va detto che non risulta che Tesla abbia venduto i propri Bitcoin, quindi si tratta solamente di un guadagno virtuale, sebbene questo genere di plusvalenze entrino a far parte a tutti gli effetti del bilancio aziendale come profitti.

Tesla in calo dopo l’acquisto di Bitcoin

Al tempo stesso però Peter Schiff fa notare che il valore delle azioni della società è sceso di circa il 5% da quando è stato annunciato l’acquisto di Bitcoin.

A dire il vero il giorno dell’annuncio il prezzo dei titolo Tesla salì da 848 dollari a 874, per poi scendere fino a 856 dollari. Nei giorni successivi però il calo è continuato fino ad un minimo di 789 il 12 febbraio. Attualmente vale 675 dollari.  Non bisogna però dimenticare che sono valori ancora estremamente elevati, visto che solamente tre mesi fa valeva meno della metà.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bitcoin: per John Bollinger il target è tra 48.000 e 50.000 dollari

Mercati, Tesla tornerà ad accettare pagamenti in Bitcoin

Bitcoin valuta legale: i dubbi dell’Fmi sulla decisione di El Salvador

NEWSLETTER
Iscriviti
X