Tokyo corre, Shanghai frena

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 18 Febbraio 2014 | 08:35
Tokyo sale di oltre il 3% in attesa della riapertrua di Wall Street, mentre Shanghai, ieri sui massimi a due mesi, tira il freno dopo un drenaggio di liquidità.

TOKYO CORRE IN ATTESA DI WALL STREET – Buone notizie in arrivo dall’Asia questa mattina, dove Tokyo chiude in ripresa in attesa che anche Wall Street, ieri chiusa per la festività del President’s Day, torni al lavoro. Il Nikkei225 si riporta a 14.843,24 yen (+3,13%) con titoli come Konami, Mitsui Mining & Smelting, Sumco, Central Japan Railway, Tokyu Fudosan Holding, Daikin Industries, Mitsubishi Ufj Financial Group e Sumitomo Mitsui Financial Group in rialzo di oltre il 5%, mentre solo Chubu Electric Power mostra un modesto calo.

SHANGHAI PERDE QUOTA SU DRENAGGIO LIQUIDITA’
– Più prudente Hong Kong (+0,23%) mentre cede nuovamente Shanghai (-1,26%), per lo scattare di diffuse prese di profitto dopo che ieri il listino si era riportato sui massimi degli ultimi due mesi, anche a causa del drenaggio di liquidità (per 48 miliardi di yuan, circa 7,9 miliardi dollari) operato dalla banca centrale cinese sul mercato monetario che i dati hanno mostrato come i nuovi prestiti abbiano registrato a gennaio l’incremento mensile più forte degli ultimi quattro anni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Credit Suisse, la bussola dei bond

Piccolo manuale per scovare un abusivo del credito

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

Npl sotto i riflettori: Visco bacchetta, Mediocredito Fvg si muove

Ubi Banca, sono in arrivo novità importanti per i crediti deteriorati

Atlante II compra 2,2 miliardi di Npl lordi da tre good bank per 515 milioni

Mps: un modello di business da rivedere nel credito alle imprese

Banco Popular Espanol vuole accelerare pulizia di bilancio

Nuovi vincoli in arrivo per le banche europee

La strategia di Bper per i crediti problematici e deteriorati piace al mercato

Good bank, slitta il termine di presentazione delle offerte

Renzi: vicina intesa con Ue, il numero delle banche deve calare

Eurogruppo ed Ecofin a consulto sulla crisi bancaria europea

Banca Ifis continua a comprare portafogli Npl

Sterlina cala di minimo in minimo, nonostante la Bank of England

Banca Sistema sottotono dopo acquisizione Beta Stepstone

Banche italiane, il governo studia un piano di aiuti post Brexit

Mps si scalda in scia a voci su avvio asta per piattaforma Npl

Da cessione banche risolte si otterrà meno del previsto

Visco (Bankitalia): piu’ fusioni e taglio dei costi, ridurre le sofferenze

Bce: i rischi per il settore finanziario europeo non stanno calando, anzi

Fmi: come gestire la crisi del credito bancario italiano

Intesa Sanpaolo cede pro soluto portafogli crediti “in bonis”

Mps, mercato scommette su buona riuscita cessione Npl

CrowdFundMe integra piattaforma e nuove procedure di pagamento

KKR annuncia: Pillarstone sbarca in Grecia (e cresce in Italia)

Bridge bank: le offerte arrivano ma dall’estero

Lombard Odier: Bce intende rendere costoso detenere liquidità

Visco (Bankitalia): in Italia c’è un problema di educazione finanziaria

Bpvi, fissata la forchetta per l’aumento: 0,1-3 euro

Padoan: riformare e rafforzare banche non è questione solo di Npl

NEWSLETTER
Iscriviti
X