Sul debito greco Merkel e Lagarde andranno allo scontro o troveranno l’intesa?

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 24 Luglio 2015 | 11:36
Le posizioni del direttore del Fmi, Christine Lagarde, e del cancelliere tedesco, Angela Merkel, sull’ipotesi di un taglio del debito greco restano distanti. Ma dovranno ricomporsi

SI AVVICINA RESA DEI CONTI TRA LAGARDE E MERKEL? – Il confronto tra Angela Merkel e Christine Lagarde sta per entrare nel vivo: secondo quanto nota l’agenzia Bloomberg ora che le trattative per il terzo bailout per la Grecia stanno per entrare nel vivo, le posizioni del cancelliere tedesco e del direttore generale del Fondo monetario internazionale (Fmi), che dopo il rimborso sia pure con un certo ritardo dei pagamenti in scadenza può novamente considerare Atene degna di nuovi aiuti, potrebbero collidere. Il punto attorno a cui tutto ruota è l’eventuale alleviamento del peso del debito greco.

TUTTO RUOTA ATTORNO ALL’ALLEGGERIMENTO DEL DEBITO GRECO – La Lagarde ha già fatto sapere che non chiederà ai paesi aderenti al Fmi di sottoscrivere nuovi impegni a favore di Atene se i creditori europei non concederanno degli sconti, la Merkel non ha per ora voluto parlare dell’argomento, rinviandolo (senza però escluderlo) a quando le trattative sul terzo bailout avranno raggiunto una prima bozza d’intesa. In altri termini o la Germania accetterà l’ipotesi di un alleggerimento del debito greco, sia pure nella forma di un allungamento delle scadenze e di una riduzione degli interessi da pagare su di esso più che di un vero e proprio “haircut”, o l’Fmi potrebbe alla fine non rinnovare la sua adesione e la “troika” ridursi a una coppia tutta europea, Bce-Ue.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Londra non ripeterà referendum, mercati sempre più nervosi

Merkel: dopo accordo su terzo bailout possibile ristrutturazione debito greco

Nonostante la Merkel Milano chiude a +2,2%

NEWSLETTER
Iscriviti
X