Brexit, si va verso la proroga

A
A
A
di Hillary Di Lernia 23 Ottobre 2019 | 11:08

Brexit in stand-by. E’ questo l’esito della giornata a Westminster, dove la Camera dei Comuni ha bocciato la mozione che imponeva un iter sprint per l’approvazione entro 3 giorni del pacchetto di leggi attuative della Brexit, il Withdrawal Agreement Bill. Una procedura accelerata che avrebbe assicurato il divorzio entro il 31 ottobre come stabilito.

A questo punto è inevitabile l’aprirsi della strada all’approvazione del Benn Act, meglio conosciuta come legge anti no-deal, che prevede altri tre mesi di proroga, sino a gennaio 2020. Uno scenario nefasto per Boris Johnson che ha difatti ribadito che non permetterà in alcun modo di andare oltre quanto stabilito, aggiungendo che “se il Parlamento rifiuta di permettere che la Brexit accada e decide di ritardare tutto fino a gennaio, o forse più a lungo, il governo non lo accetterà. Con grande rammarico, annuncio che il disegno di legge dovrà essere ritirato e dovremo andare alle elezioni generali”

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X