Brexit, si va verso la proroga

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia23 ottobre 2019 | 11:08

Brexit in stand-by. E’ questo l’esito della giornata a Westminster, dove la Camera dei Comuni ha bocciato la mozione che imponeva un iter sprint per l’approvazione entro 3 giorni del pacchetto di leggi attuative della Brexit, il Withdrawal Agreement Bill. Una procedura accelerata che avrebbe assicurato il divorzio entro il 31 ottobre come stabilito.

A questo punto è inevitabile l’aprirsi della strada all’approvazione del Benn Act, meglio conosciuta come legge anti no-deal, che prevede altri tre mesi di proroga, sino a gennaio 2020. Uno scenario nefasto per Boris Johnson che ha difatti ribadito che non permetterà in alcun modo di andare oltre quanto stabilito, aggiungendo che “se il Parlamento rifiuta di permettere che la Brexit accada e decide di ritardare tutto fino a gennaio, o forse più a lungo, il governo non lo accetterà. Con grande rammarico, annuncio che il disegno di legge dovrà essere ritirato e dovremo andare alle elezioni generali”


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Brexit, è ancora rinvio

Accordo Brexit, il punto dei gestori

Brexit, fine della telenovela: c’è l’accordo

Brexit e guerra dei dazi frenano i mercati

Brexit, mazzata su Johnson: “Lo stop del Parlamento è illegale”

Brexit, ora tutto è in mano alla Corte Suprema

Brexit, doppia bordata a Johnson

Brexit, Johnson chiude il Parlamento fino al 14 ottobre

Brexit: per la May dimissioni a giugno

Brexit, rinvio indigesto per l’Unione europea

Bce, non si muove foglia sui tassi. E la Brexit si allontana

Brexit News: May promette le dimissioni se si giunge ad un accordo

Brexit: no deal scongiurato, per ora

Brexit, sterlina tonica in attesa del voto in Parlamento

Brexit, i big del credito evitano l’Italia

Brexit: ora la strada è il rinvio

Brexit, altra sconfitta per la May

Brexit affossa il pil inglese

Brexit, la May nel pantano dopo il no di Juncker

Brexit, la May vuole di nuovo trattare

Etf a prova di Brexit

Brexit, la May si salva

Brexit, le borse non hanno paura

Brexit, rebus aperto dopo il no del Parlamento

Scene da una Brexit

Brexit, oggi la May si gioca tutto o quasi

Brexit, il rinvio è alle porte: domani giorno della verità

Gestori inglesi pronti al risiko post Brexit

Caos Brexit, la May chiede aiuto a Bruxelles

Brexit, la Gran Bretagna può ripensarci

Brexit, a ogni inglese costerà 1.000 ‎sterline

Effetto Brexit, il mercato dei titoli di stato torna a Milano

Le banche d’affari e private in fuga da Londra

Ti può anche interessare

Le mani di Hong Kong sulla Borsa di Londra

La Borsa di Hong Kong lancia un’offerta di acquisto per il London Stock Exchange, la Borsa di ...

Consulenti, più della metà lavora con i social

Il mondo dei social network conquista anche i consulenti finanziari. Almeno secondo l'osservatorio m ...

Dazi, gli Usa minacciano anche l’Ue

Niente tregua per i dazi con il governo Usa che minaccia tariffe commerciali su prodotti dell’Unio ...