Saipem, nuovi contratti E&C offshore da BP in Azerbaijan per 145 milioni di dollari

A
A
A
Avatar di Stefano Fossati 4 Ottobre 2019 | 14:30

Saipem, in consorzio con Bos Shelf e Star Gulf, si è aggiudicata recentemente tre nuovi contratti assegnati da BP per lo sviluppo del giacimento di petrolio e gas Azeri-Chirag-Gunashli (ACG) nell’offshore dell’Azerbaijan. Lo comunica la stessa società in una nota, in cui si specifica che il valore complessivo di competenza Saipem dei tre contratti ammonta a circa 145 milioni di dollari.

Saipem è un contractor chiave per questo giacimento sin dagli anni ’90. Situati nel Mar Caspio, a circa 120 chilometri dalla costa dell’Azerbaijan, il campo si estende su una superficie di oltre 4mila chilometri quadrati ed è tra i più grandi al mondo nel suo genere.

Nello specifico, si legge nel comunicato, due di questi contratti riguardano la progettazione, la posa e le attività connesse all’installazione di condotte, mentre il terzo è relativo al trasporto e all’installazione di quattro pali-guida (jacket pin pile), strutture e spool sottomarini.

L’assegnazione a Saipem di uno di questi progetti è il risultato del Feed aggiudicato da BP alla divisione Xsight di Saipem, in consorzio con i partner locali Bos Shelf e Star Gulf, coinvolta sin dalla fase iniziale e su base fast track. “Questo importante risultato – conclude la nota – è stato raggiunto soprattutto grazie alla collaborazione tra le divisioni di Saipem Xsight ed E&C offshore, una sinergia che verrà mantenuta per garantire continuità ed efficienza durante l’esecuzione del progetto Epci”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X