BlueIndex – Credit Suisse paga i bonus con titoli 'spazzatura'

A
A
A
di Redazione 19 Dicembre 2008 | 11:43
Si infuoca il caso Fortis: l’aquirente BNP PARIBAS segue da vicino le mosse della giustizia belga e il governo di Bruxelles che rischia perfino il ribaltone. In Svizzera, Credit Suisse (nalla foto il presidente Peter Kurer) usa il “Partner Asset Facility” per pagare i bonus ai top manager mentre UBS congela un fondo immobiliare perchè preso d’assalto dai riscatti.

Borse europee ribassiste. A Piazza Affari l’indice S&P MIB perde oltre il -2%, trascinato a ribasso dai titoli industriali e bancari. Performance sotto il -2% anche per le big bank italiane Unicredit e IntesaSanPaolo.

Giornata carica di notizie e di attese per il comparto finanza. Questo pomeriggio infatti la prima banca francese, BNP Paribas, deciderà durante l’assemblea degli azionisti, se procedere o no con l’operazione di acquisizione di Fortis.

Da circa una settimana la situazione tra la banca francese ed il governo belga è incandescente a causa dello stop obbligato imposto dalla giustizia belga sulla cessione di azioni Fortis alla banca francese.

Ma la situazione sembra però aggravarsi anche sul fronte belga, dove Ghislain Londers, presidente della cassazione, ha accusato l’attuale premier belga, dicendo che: “Il primo ministro belga ha fatto di tutto per evitare che la magistratura indagasse sulla legittimità della cessione della banca Fortis al gruppo BNP Paribas”. Una accusa grave, che secondo la stessa stampa belga potrebbe portare a nuove elezioni.

CREDIT SUISSE PAGA I BONUS CON I TITOLI ILLIQUIDI

Novità anche dalla Svizzera, con Credit Suisse che lancia l’idea del Partner Asset Facility: operazione che prevede il pagamento dei  bonus di oltre 2.000 dirigenti con i titoli illiquidi presenti nel bilancio del gruppo Svizzero. La banca avrebbe fatto sapere che “In tal modo il Credit Suisse fa partecipare i propri collaboratori al successo o insuccesso [di questi investimenti]”.

La mossa di Credit Suisse desta diversi sospetti: di facciata potrebbe anche essere interpretata come una specie di castigo per i propri dirigenti, ma nella realtà potrebbe anche essere un ottimo strumento per effettuare uno Spin-Off dal proprio bilancio di titoli e strumenti scomodi.

Dalla seconda banca elvetica però è giunta anche la notizia che da Boston, l’unità di Asset Management, avrebbe intenzione di liquidare tre fondi monetari (Prime Portfolio, Government Portfolio e Cash Reserve Fund) i quali rappresentano circa 8 miliardi di dollari di patrimonio gestito.

UBS BLOCCA I RISCATTI DI UN FONDO IMMOBILIARE

Stessa sorte è toccata anche alla collegha UBS, questa voltà però Union Banche Svizzere ha annunciato di aver dovuto congelare uno dei suoi fondi immobiliari, l’ UBS Wealth Management Global Property Fund Limited, un comparto da 6 miliardi di dollari.

L’operazione straordinaria, che ha di fatto bloccato tutte le redemption sul fondo, è stata effettuata in quanto al fondo sono arrivate troppe domande di riscatti, creando così il fenomeno del Fund-Run, cioè con il gestore che si trova a dover chiudere un elevato numero di posizioni, magari in perdita, per raccogliere i cash necessari per liquidare gli azionisti del fondo.

Fermento dunque tra i due istituti svizzeri, con Credit Suisse che si inventà anche il “Partner Asset Facility”, che probabilmente sarebbe meglio chiamare Bad-Bonus.

Societa’ Listino di Riferimento Prezzo Valuta Var%
Allianz Deutsche borse (xetra) 73.27 EUR -0.58%
American Express Nyse 18.9 USD -4.59%
Anima Borsa Italiana 1.433 EUR -0.07%
Axa Euronext 15.7 USD +1.81%
Azimut Borsa Italiana 3.92 EUR +1.03%
Banca Generali Borsa Italiana 2.9375 EUR -0.08%
Bank of NY Mellon Nyse 26.36 USD -5.85%
Barclays Lse 8.45 USD -10.1%
BlackRock Nyse 127.21 USD -2.40%
BNP BNP 33 EUR -3.56%
Citigroup Inc Nyse 7.43 USD -5.10%
Credit Agricole Euronext 8.09 EUR -2.99%
Credit Suisse Group Swiss Market Exchange 30.2 CHF 3.92%
Deutsche Bank Deutsche borse (xetra) 25.69 EUR -1.11%
Dexia Euronext 2.76 EUR -4.23%
Fortis Euronext 1.145 EUR +19.2%
FT Inv. Nyse 61.11 USD -5.32%
Goldman Sachs Nyse 80.05 USD +1.61%
Henderson Lse 56.25 GBp +3.21%
HSBC Investments Lse 625.25 GBp -6.95%
ING Euronext 7.123 EUR +2.31%
IntesaSanpaolo Borsa Italiana 2.44 EUR +5.86%
Invesco Nyse 12.53 USD -5.21%
Janus Capital Group Nyse 7.78 USD -3.83%
Jp Morgan Nyse 30.21 USD -5.17%
Julius Baer Swiss Market Exchange 40 CHF -2.43%
Legg Mason Nyse 21.2 USD +1.63%
Man Group Lse 239.75 GBp +1.26%
Mediobanca Borsa Italiana 7.39 EUR -1.92%
Mediolanum Borsa Italiana 3.12 EUR +0.24%
Morgan Stanley Nyse 16.23 USD -1.63%
Montepaschi Siena Borsa Italiana 1.496 EUR +0.13%
Natixis Euronext 1.268 EUR +0.63%
Nordea bank Omxnordicexchange 58.6 SEK +1.73%
Raiffeisen Wiener Borse 18.38 EUR -8.10%
Schroders Lse 813.5 GBp -2.57%
Skandia (Old Mutual) Lse 47.6 GBp -7.21%
State Street Nyse 39.06 USD -3.10%
Ubs Swiss Market Exchange 14.65 CHF +0.55%
Unicredit Borsa Italiana 1.59 EUR +1.60%

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X