Viaggiare in Grecia? Meglio portare solo contanti

A
A
A
di Ettore Mieli 29 Giugno 2015 | 13:05

Nonostante gli ultimi avvicendamenti, bastano poche piccole accortezze per godersi il viaggio e l’impareggiabile bellezza della Grecia


La situazione in Grecia, dopo l’ennesimo nulla di fatto dell’Eurogruppo nel week end e il prossimo referendum, sta precipitando. Avete prenotato un viaggio nel Paese?

LE ULTIME NOVITA’ – Le notizie che arrivano da Atene – banche chiuse probabilmente fino a lunedì 6 luglio, bancomat presi d’assalto, possibili agitazioni in vista del referendum – rischiano di scoraggiare il turismo, infliggendo il colpo di grazia all’economia ellenica. Nonostante questo, bastano poche piccole accortezze per godersi il viaggio e l’impareggiabile bellezza della Grecia. Le rassicurazioni arrivano anche dalla Farnesina: gli stranieri e i titolari di carte di credito e di debito emesse da banche con sede fuori dalla Grecia sono esentati dalle restrizioni sui prelievi di contanti imposte da Atene. Lo si legge nel decreto del governo greco sul controllo dei capitali. I greci sono soggetti al tetto massimo di ritiro pari a 60 euro al giorno. Alla riapertura dei bancomat (già questo pomeriggio) i turisti potranno prelevare secondo necessità, senza il tetto dei 60 euro. Fonti governative hanno riferito che i controlli di capitale imposti non influiranno su coloro che viaggiano in Grecia e che desiderano effettuare operazioni con carte di credito o di debito dall'estero.

PARTIRE CON I CONTANTI Il Corriere della Sera consiglia agli italiani in partenza per Atene o le isole dell’Egeo di “fare come una volta”: portarsi dietro i contanti, tutti quelli necessari a coprire l’intero soggiorno. Il limite massimo è di 10mila euro a persona. Anche il ministero degli Esteri della Germania ha diramato un avviso a tutti i cittadini che dovessero recarsi in Grecia a "prevedere contanti a sufficienza". Analogo l'avviso diramato dall'Olanda. Come detto sopra, i turisti (titolari di carte emesse al di fuori della Grecia) potranno prelevare e pagare normalmente, ma è probabile che albergatori e negozianti preferiranno il pagamento in contanti per non correre il rischio di vedersi gonfiare il conto corrente con il pagamento virtuale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X